PDA

Visualizza la versione completa : ma e' davvero cosi???



cliffy
18th October 2013, 10:11
:( ci sarebbero ben pochi commenti da fare..ma se volete dire la vostra...


Allarme della London School of Economics: “Non rimarrà nulla dell'Italia” - Affaritaliani.it (http://www.affaritaliani.it/economia/london-school-economics171013.html)

Vicious
18th October 2013, 10:21
che c'é da dire....per mé é la cruda verità...

Petrus
18th October 2013, 10:29
Se non avessi raggiunto le conclusioni a cui arriva questa analisi già due anni fa, non avrei iniziato il percorso che mi porterà tra 93 giorni a prendere il volo sola andata per Adelaide.
Aggiungo solo che nella migliore delle ipotesi un ritorno a condizioni di benessere nella zona dello stivale non arriverà prima di 30/50 anni, ovvero troppo tardi per me.
Peccato, perché una volta non era male vivere qui.

Mauro Madau
18th October 2013, 10:34
Ciao Cliffy... che tristezza leggere queste cose... io mi soffermerei sulla frase "Chiamare un (forse) +0,3% di aumento annuo “ripresa” è una distorsione semantica, considerando il disastro economico degli ultimi cinque anni". . il problema è che detto senza giri di parole: CI CONTINUANO A RI -PRENDERE PER IL CULO! il problema reale è questo.... La cosa più grave è che tutti (anche io) ci lamentiamo tantissimo per tutta la situazione catastrofica che ci circonda ma nonostante tutto che facciamo?? NULLA!! in altri Stati come Grecia, Spagna, etc... incendiano le auto, danno fuoco ai cassonetti in strada, presidiano le strutture dove vi sono i politici, in pratica FANNO, non dico che sia bello che poi l'auto che bruciano è la tua però almeno danno voce alle loro proteste!! E noi? noi parliamo... da bravi oratori che siamo! Una persona sola non può cambiare il mondo, se tutti anzichè pensare SPESSO a come fregare l'altro per mettersi un euro in più in tasca pensassimo a come fare per farci sentire perchè IL POPOLO E' SOVRANO e dovrebbe prendere a calci nel fondo schiena a 4 maiali che faranno affondare ancora di più la nostra AMATA ITALIA.
Potrei continuare per ore ma la smetto :-)

cliffy
18th October 2013, 10:55
Avete tutti ragione ragazzi,chi piu' chi meno...Petrus ha dato la sua opinione molto trasparente e schietta,cosi come tu,Mauro......E' che magari fa' piacere credere che ci sono speranze di ripresa,a prescindere dal fatto di stare meglio altrove...E' la nostra terra,accidenti....Ma un dato di fatto e' certo...A parte l'innata avidita' dell'essere umano a voler di tutto e di piu'....Ma...:cryin...mi spiegate perche' noi italiani,al di la' di quanto dice questo studio,siamo cosi' portati a farci la forca l'uno con l'altro??? Voi che gia' siete in Australia me ne darete conto,che li' non funziona cosi'.Perche' invece qui da noi.quando un povero Cristo che ha la fortuna di far andare bene un'attivita',si vede subito circondato da persone invidiose che cercano di boicottarlo? E non parlo di supermilionari,parlo di gente comune....Non voglio rischiare di andare OT,ma se ci riflettiamo un po' tutto e' compenetrato,perche' se non ci si aiuta nel far andare avanti le cose e ci si intralcia con le gelosie e le invidie,non si va' da nessuna parte...Vorrei solo che si fosse piu' contenti del successo altrui,anziche' remargli contro...Noi italiani in questo siamo davvero terribili:68:

Petrus
18th October 2013, 11:18
......E' che magari fa' piacere credere che ci sono speranze di ripresa...

E' che a forza di credere a ciò che non è, perché ci fa star meglio una morbida bugia che una dura verità, si perde il contatto coi fatti reali e quindi con la capacità di modificarli.
Vedi, alla fine è proprio questo il motivo per cui siamo nella sh*t fino al collo: da troppo tempo crediamo alle panzane come la luce in fondo al tunnel che vedeva Monti (A Mario, quello è er treno che ariva, scappa!!!!) perché è comodo, rassicurante credere che qualcuno risolverà i problemi. E quindi si resta a casa, anestetizzati ed in attesa...
E si perde tempo, quando ciò che era da fare già trent'anni fa era di uscire, dirigersi tutti fisicamente a casa di Andreatta, Ciampi, e di tutto l'allora governo, prenderli fisicamente a calci nel sedere fino a portarli fuori dai confini nazionali e tornando annullare la separazione della Banca d'Italia dal Ministero del Tesoro, ad esempio, perché da là si è cominciato il percorso che ci ha portato qui ( https://www.google.it/search?q=divorzio+banca+italia&oq=divorzio+banca+italia&aqs=chrome..69i57.9030j0j4&sourceid=chrome&espv=210&es_sm=122&ie=UTF-8 per saperne di più).

E da quel 1981 ad oggi, millemila occasioni di agire sul serio abbiamo avuto e sempre sprecato, perché ci "faceva piacere credere" in soluzioni meno realmente impegnative per la nostra persona.
E' quindi giusto, secondo me, che ora ci venga presentato il conto della nostra ignavia.
Perché di peccato di ignavia ci siamo macchiati e continua a macchiarsi chi non agisce, chi non reagisce, chi non fa qualche azione diversa dal lagnarsi o dallo sperare in chissà cosa...

cliffy
18th October 2013, 11:33
:concern: Si....Siamo tutti colpevoli...anch'io mi prendo la mia parte di colpa...:76:a parlare e basta non si risolve niente....Ma c'e' talmente tanta corruzione,Petrus...Anche ammettendo si volesse cambiar davvero le cose,e non volessi usare metodi repressivi o quantomeno pesanti...a chi si potrebbe rivolgere il nostro appello??? Dove ti giri ti giri c'e' mazzette e corruzione,nessuno fa' niente per niente...E anche chi veramente vuol cambiare le cose e' lasciato solo...:dejection:..per codardia,per menefreghismo...come dici tu,appunto...Bisogna avere il coraggio una volta per tutte di scoperchiare il vaso di Pandora....una volta per tutte....Ma a che prezzo, per forza una rivoluzione,come sempre la storia ci insegna....? te lo dico con tutto il cuore...sono davvero preoccupata per il nostro paese...

Petrus
18th October 2013, 11:47
....Ma a che prezzo, per forza una rivoluzione,come sempre la storia ci insegna....?
La storia ci viene insegnata male: nessuna rivoluzione ha mai messo il popolo al potere, tutte lo hanno usato per togliere una elite dal comando piazzadocene un'altra.
Pensa alla madre delle "rivoluzioni democratiche", la rivoluzione francese: il popolo s'è fatto trucidare per eliminare i nobili al potere, e il giorno dopo c'era la borghesia. Non c'era il popolo. Nemmeno per un istante c'è stato.
O la "rivoluzione d'ottobre? Quella finanziata da wall street e che ha usato i contadini russi per eliminare la nobiltà zarista, ha dato il potere al popolo, oppure alla elite bolscevica che ha continuato a opprimere i poveracci fino alla caduta del muro di Berlino?
Se guardi i fatti e non il modo in cui ti vengono confezionati ed inculcati, mai stata una rivoluzione davvero a favore del popolo, a memoria d'uomo, se non quelle fallite.

La soluzione? Quella universale non la conosco, la mia è: conosci l'uomo ed il mondo per come davvero sono e per cosa davvero possono darti, ed usa questa conoscenza per vivere sereno più che puoi con chi ti è vicino.
Funziona? Per me si, e se la applicassero tutti, a logica ti dico che funzionerebbe per tutto il genere umano.

cliffy
18th October 2013, 11:55
La storia ci viene insegnata male: nessuna rivoluzione ha mai messo il popolo al potere, tutte lo hanno usato per togliere una elite dal comando piazzadocene un'altra.
Pensa alla madre delle "rivoluzioni democratiche", la rivoluzione francese: il popolo s'è fatto trucidare per eliminare i nobili al potere, e il giorno dopo c'era la borghesia. Non c'era il popolo. Nemmeno per un istante c'è stato.


La soluzione? Quella universale non la conosco, la mia è: conosci l'uomo ed il mondo per come davvero sono e per cosa davvero possono darti, ed usa questa conoscenza per vivere sereno più che puoi con chi ti è vicino.
Funziona? Per me si, e se la applicassero tutti, a logica ti dico che funzionerebbe per tutto il genere umano.


:cryin:Sad:...:77:

Mauro Madau
18th October 2013, 11:59
Il problema in Italia è la gentaglia che governa.... noi popolo...siamo niente...o meglio siamo le loro marionette da manovrare a piacimento!! Io non mi identifico in nessuno delle persone che ci rappresentano, qualcuno sicuramente si avvicina di più alla mia idea, ma comunque non ci siamo! Non che le mie idee siano giuste, premetto, però penso che soprattutto i giovanni oggi non si identifichino in nessuno.
Il problema è che a noi "piace vincere facile", rubare, fare le cose sottobanco, parlare male, etc... ci piace, ci piace assai!! Perchè così è tutto più facile, poi se poco poco il parlare male, le cose di sottobanco etc... vengono a mio favore allora ci sguazzo alla grandissima.
E' brutto da dire ma penso che la maggior parte di chi ha un minimo di potere SIA EGOISTA e pensa A MAGNARE SOLO LUI...! Io lo vedo con la mia compagna che lavora da 3 anni in una grande associazione datoriale italiana che non cito onde evitare che poi ci siano ripercussioni negative su di lei, ma che comunque... è stata assunta con contratto a progetto - € 750 al mese per 1 anno e mezzo - ore di straordinario MAI pagate e MAI recuperate (proprio un regalo) alla settimana 10 (dalle 9 alle 20) quindi al mese erano 40 ore in più - che faceva volentieri perchè le hanno fatto il lavaggio del cervello - quando ha chiesto 50 € di aumento la risposta è stata "siamo in difficoltà..." , l'hanno tenuta buona ILLUDENDOLA di una carriera,dicendo che le persone volenterose vanno avanti nella vita, che per loro contava prima il rapporto tra persone e poi il lavoro (che ILLUSA!! :76: ) così nonostante io le dicessi che era una palese presa per i fondelli, lei che CREDEVA, ha continuato perchè per imbuonirla le hanno dato un contratto a tempo determinato full - time per la sostituzione maternità... anche lì... le ore di straordinario tutti i mesi erano dalle 20 alle 30 ore ovviamente che venivano regalate ma almeno aveva uno stipendio che era QUASI nella norma italiana. Dopo un pò è arrivata una stagista, in effetti sfruttata...400€ al mese avendo 28 anni e una laurea.. sfruttata... ma una volta che uno accetta sa a cosa va incontro. Morale della favola alla mia compagna e alla stagista scadeva il contratto a distanza di 1 mese uno dall'altro... sicché.. la stagista è diventata la donna del vice capo, la mia compagna che ha avuto grossi problemi a causa loro (stress, panico, ansie, etc..) e alla mia compagna hanno rinnovato il contratto part -time, alla stagista full .time! Questo è un piccolo esempio per farvi capire, come secondo me, gira il mondo, e soprattutto l'Italia, gira bene a chi (non me ne vogliate) apre le gambe :102: a chi fa il furbo, a chi ha conoscenze, a chi ha soldi... in Italia NON ESISTE MERITOCRAZIA!! Questo fa si che il popolo non abbia fiducia, fa si che quando uno si alza per andare a lavoro con tutte le buone intenzioni del mondo e poi ti senti SFRUTTATO (per essere carino) pensi allora: ma chi me lo fa fare?? A questo punto uno fa il necessario. A questo punto OGNUNO PENSA A SE STESSO a questo punto inizia lo sfacelo.
Abbiamo perso la fiducia in tutto quello che ci circonda, ci restano loro le persone... e anche li c'è da fare una bella scrematura..mi sa che alla fine resterà solo la mamma!!

cliffy
18th October 2013, 12:16
Sei il manifesto del malessere di tante generazioni attuali,Mauro....La storia millenaria che abbiamo alle spalle,ancora non ci ha insegnato nulla...E Petrus ha ragione....ci arrabbiamo,ci infuriamo,quando basterebbe che ognuno di noi facesse un piccolo passo verso il mondo,per guardarlo,ascoltarlo,magari ricambiandolo nel nostro piccolo...un piccolo passo che basterebbe a colmare gli abissali precipizi che ci dividono...In questo sicuramente il popolo australiano e' stato piu'....come dire....lungimirante....Ha poca storia alle spalle,ma si e' affacciato nel mondo,ha osservato la storia che abbiamo noi del vecchio continente , e si e' detto..".mmmhhh...vediamo di cogliere i lati positivi e negativi....facciamone tesoro....la nostra gente va' salvaguardata"....
Mi piace pensare sia cosi'...Mi piace pensare che diventeremo tutti cosi'..

enjoythemusic1927
18th October 2013, 15:53
Io sono dell'idea che l'esigenza spinge, come la natura insegna. Una volta toccato il fondo non si può fare altro che risalire. La crisi greca è per molti aspetti peggiore della nostra, la disoccupazione in Grecia è più alta, soprattutto quella giovanile. Qui in Italia finché la gente avrà un tetto sotto cui stare e una bella macchina si limiterà al lamento, quando gli cominceranno a mancare anche quelli allora forse ci sarà speranza di una rivolta.

Petrus
18th October 2013, 16:29
Qui in Italia finché la gente avrà un tetto sotto cui stare e una bella macchina si limiterà al lamento, quando gli cominceranno a mancare anche quelli allora forse ci sarà speranza di una rivolta.

Si certo, come la famosa rivolta greca che ha portato il popolo ellenico a riprendersi ciò che l'euro gli aveva tolto? Devo essermela persa questa notizia al tg....

cliffy
18th October 2013, 17:30
Si certo, come la famosa rivolta greca che ha portato il popolo ellenico a riprendersi ciò che l'euro gli aveva tolto? Devo essermela persa questa notizia al tg....




:(Petrus...capisco il tuo sarcasmo e non sono qui a prendere le difese di nessuno...ma permettimi di dire che anche Enjoy,a modo suo,esprime la sua rabbia.Un fondo di verita' c'e' anche in quello che dice lui...(Si,Enjoy,purtroppo e ' vero,talvolta bisogna toccare il fondo per rendersi conto di dove siamo andati a finire)...
Capisco che tu,Petrus,come me,Enjoy e molte altre centinaia di migliaia di persone,siamo portati al pessimismo,perche' appunto le storie ci insegnano che non facciamo nulla per cambiare le cose...ma che fare,dunque,essere catastrofisti come i piu' esperti cattedrati inglesi???Certo,e' lapalissiano che siamo dei burattini e che i fili non li muoviamo noi, che molte volte cadiamo nella trappola di farci la guerra tra noi per tenerci sotto controllo (soprattutto economicamente),che non abbiamo teste pensanti in grado di fare riforme che veramente tali si possano definire...Ma da qualche parte bisognera' pur ricominciare....Come dicevi tu,Petrus,spero non sia tra 50 anni...Voglio crederci (e devo crederci) che riusciremo a dare un futuro ai nostri banbini, e ai bambini dei nostri bambini...

Petrus
18th October 2013, 17:43
Il mio sarcasmo è teso a far capire, a chi spera in una prossima "rivoluzione" a risolvere il problema, che questa non ci sarà qui come non c'è in Grecia, e che quindi la soluzione va cercata altrove. Altrove non fisicamente, intendiamoci, ma altrove inteso come con altre vie...

cliffy
18th October 2013, 17:52
Il mio sarcasmo è teso a far capire, a chi spera in una prossima "rivoluzione" a risolvere il problema, che questa non ci sarà qui come non c'è in Grecia, e che quindi la soluzione va cercata altrove. Altrove non fisicamente, intendiamoci, ma altrove inteso come con altre vie...

D'accordissimo...:77:...e grazie della precisazione...
(...non voglio che ci siano malintesi tra noi utenti,Petrus,altrimenti mi sento pure in colpa per aver messo questo post:sweat:cryin) Vi ringrazio tutti per aver espresso la vostra opinione.

enjoythemusic1927
18th October 2013, 20:31
- - - Updated - - -


Il mio sarcasmo è teso a far capire, a chi spera in una prossima "rivoluzione" a risolvere il problema, che questa non ci sarà qui come non c'è in Grecia, e che quindi la soluzione va cercata altrove. Altrove non fisicamente, intendiamoci, ma altrove inteso come con altre vie...

a genio nessuno dice che in Grecia è in corso una rivoluzione, era solo per spiegare come mai in Grecia qualcosa è stato fatto, mentre qui nemmeno quello.
Tranquillo, non è l'unica cosa che ti sei perso..

cliffy
18th October 2013, 21:44
Rileggendo bene l'articolo,comunque,enfatizzano troppo con le parole determinati passaggi..per esempio,non trovo giusto che si esprimano parlando di "saccheggio demografico"da parte di altri Stati riguardo alle persone che sono la nostra "eccellenza"....E' chiaro che una mente eccelsa se ne va',avendone l'occasione,se qui non viene riconosciuta come tale...Non e' che ci viene "saccheggiata"....Credo che un medico,un ingegnere,o un architetto tanto per citarne alcuni,se "espatriano" lo fanno perche' qui non hanno riscontri e invece all'estero si...Quindi trovo ingiusto che parlino di "saccheggio":envy:

uaifestival
20th October 2013, 20:15
E si perde tempo, quando ciò che era da fare già trent'anni fa era di uscire, dirigersi tutti fisicamente a casa di Andreatta, Ciampi, e di tutto l'allora governo, prenderli fisicamente a calci nel sedere fino a portarli fuori dai confini nazionali e tornando annullare la separazione della Banca d'Italia dal Ministero del Tesoro, ad esempio, perché da là si è cominciato il percorso che ci ha portato qui ( https://www.google.it/search?q=divorzio+banca+italia&oq=divorzio+banca+italia&aqs=chrome..69i57.9030j0j4&sourceid=chrome&espv=210&es_sm=122&ie=UTF-8 per saperne di più).

E da quel 1981 ad oggi, millemila occasioni di agire sul serio abbiamo avuto e sempre sprecato, perché ci "faceva piacere credere" in soluzioni meno realmente impegnative per la nostra persona.
...
Ho letto l'articolo che citi - anche perché ho letto ultimamente 2 libri sulle crisi Stiglitz (Freefall) e p.Klugman (The return of Depression Economics") il secondo addirittura molto meglio, pur essendo del 199 pur non essendo un esperto di economia, per capire come ci siamo cacciati qui - e non sapevo di questo fatto.
Forse vado off topic, ma considerando i due "autori" del gesto, l'articolo non riporta perché lo fecero, sai aggiungerlo tu?
Il mio sospetto è che già allora ci furono pressioni esterne dall'Europa, ma francamente immagino tu ne sappia di più.

Petrus
20th October 2013, 21:01
Forse vado off topic, ma considerando i due "autori" del gesto, l'articolo non riporta perché lo fecero, sai aggiungerlo tu?
Il mio sospetto è che già allora ci furono pressioni esterne dall'Europa, ma francamente immagino tu ne sappia di più.
Le pressioni credo venissero anche dall'altra parte dell'Atlantico, comunque questa mossa, come le manovre di Soros del '92 che essa rese possibile, era indispensabile per far percepire come soluzione salvifica l'ingresso nell'euro ( regola n°2 del famoso decalogo attribuito a Noam Chomsky, ovvero creare un problema per poi fornire una soluzione che sia funzionale allo scopo prefissato).
Comunque, e qui termino con l'OT, questa tabella ( Chi ha creato il debito pubblico italiano (http://www.irpef.info/debito.html) ) rende evidente che il debito pubblico (ovvero ciò che sta costringendo per ripagarlo alla svendita del paese che provoca il disastro descritto nell'articolo della London School of Economics) è salito nei due anni successivi al divorzio del 10.2%, mentre nei 10 anni precedenti non era aumentato che del 7.9%.

geek2005
28th October 2013, 00:47
e tornando annullare la separazione della Banca d'Italia dal Ministero del Tesoro

Allora qualcuno non completamente rincoglionito dalla propaganda sui temi economici esiste ancora... :) mi fa piacere. Lancio una provocazione: quando l'Italia era governata da ladri, incompetenti e corrotti come negli anni Sessanta, Settanta ed Ottanta, la crescita economica era robusta e stabile. Qualcuno dirà "sì, ma anche il debito pubblico". Ecco, già il fatto che venga usato questo termine, indica non capire come funzioni un'economia basata su una banca centrale di proprietà dello stato, cosa che purtroppo in Italia ed in Europa non c'è più.

- - - Updated - - -


Le pressioni credo venissero anche dall'altra parte dell'Atlantico, comunque questa mossa, come le manovre di Soros del '92 che essa rese possibile, era indispensabile per far percepire come soluzione salvifica l'ingresso nell'euro ( regola n°2 del famoso decalogo attribuito a Noam Chomsky, ovvero creare un problema per poi fornire una soluzione che sia funzionale allo scopo prefissato).
Comunque, e qui termino con l'OT, questa tabella ( Chi ha creato il debito pubblico italiano (http://www.irpef.info/debito.html) ) rende evidente che il debito pubblico (ovvero ciò che sta costringendo per ripagarlo alla svendita del paese che provoca il disastro descritto nell'articolo della London School of Economics) è salito nei due anni successivi al divorzio del 10.2%, mentre nei 10 anni precedenti non era aumentato che del 7.9%.


Occapperi. Devo leggere i tuoi post più spesso, quando verrai in Australia se deciderai di visitare la Great Ocean Road sarà mio piacere offrirti una cenetta.

Petrus
28th October 2013, 00:52
...il fatto che venga usato questo termine, indica non capire come funzioni un'economia basata su una banca centrale di proprietà dello stato...
Il che però è perfettamente comprensibile, dato che il mainstream continua a ripetere che l'acqua va in salita: alla fine, in molti ci credono e finisce che per farsi la doccia aprono il rubinetto del bidet... :emoticon-0179-headb :emoticon-0179-headb :emoticon-0179-headb

- - - Updated - - -


quando verrai in Australia se deciderai di visitare la Great Ocean Road sarà mio piacere offrirti una cenetta.
Ben volentieri, tanto sarai anche di strada quando andrò a trovare i miei amici che sono a Melbourne :wink1:

cliffy
28th October 2013, 10:02
Allora qualcuno non completamente rincoglionito dalla propaganda sui temi economici esiste ancora... :) mi fa piacere. Lancio una provocazione: quando l'Italia era governata da ladri, incompetenti e corrotti come negli anni Sessanta, Settanta ed Ottanta, la crescita economica era robusta e stabile. Qualcuno dirà "sì, ma anche il debito pubblico".
.
Io ci metterei anche l'ultimo ventennio,comunque...Se parli di corruzione,per lo meno...Anzi,lasciamo stare,va'....che se andiamo a ritroso o avanti nel tempo arriviamo alle calende greche.....La corruzione e' una patologia umana...chissa' se si puo' modificare geneticamente...Sarebbe l'unico prodotto geneticamente modificato a non essere dannoso per l'uomo...:Sarcastic1:

cliffy
28th October 2013, 11:29
Il che però è perfettamente comprensibile, dato che il mainstream continua a ripetere che l'acqua va in salita: alla fine, in molti ci credono e finisce che per farsi la doccia aprono il rubinetto del bidet... :emoticon-0179-headb :emoticon-0179-headb :emoticon-0179-headb

- - - Updated - - -


Insomma,creano il problema per poi (far finta di ) risolverlo....Ci beviamo tutto quello che ci propina il mainstream...La crisi comunque piu' che fittizia sembra reale...Ma se e' fittizia allora conviene rispondere un po' alla Checco Zalone,( nel film) quando al telefono la banca gli chiede "e' indietro di XXXX rate...Quando verra' a saldare?" ---risposta di C.Z.""si,si domani mando il fabbro". (il mio post e' in tono sarcastico,ovviamente).

Petrus
28th October 2013, 14:31
Non puoi rispondere così perché nelle mani delle banche ci sono di fatto i poteri esecutivo legislativo e giudiziario, quindi fanno la legge, ti fanno giudicare e poi ti fanno punire nel modo a loro più congeniale.
Si, lo so', a scuola hanno insegnato che i tre poteri di cui sopra appartengono allo stato, quindi dato che lo stato è democratico appartengono ai cittadini, e quindi dato che sei cittadina appartengono a te. Hanno omesso solo la parte relativa alle marmotte che incartano il cioccolato, per il resto bella favola...

cliffy
28th October 2013, 14:52
Hanno omesso solo la parte relativa alle marmotte che incartano il cioccolato, per il resto bella favola...

Capisco...della serie " se mio nonno avesse avuto quattro pXXXe sarebbe stato un flipper" ?????...si,Petrus...lo so, bella favola senza lieto fine.

Petrus
28th October 2013, 14:54
...per chi sperasse in una rivoluzione a fermare la rovina dell'itaGlia, vi lascio una perla su cui riflettere: Non parlarmi di rivoluzione - YouTube (http://www.youtube.com/watch?v=UKVeP5lIaFI)

cliffy
28th October 2013, 16:25
...per chi sperasse in una rivoluzione a fermare la rovina dell'itaGlia, vi lascio una perla su cui riflettere: Non parlarmi di rivoluzione - YouTube (http://www.youtube.com/watch?v=UKVeP5lIaFI)





E' la storia infinita...i piu' furbi vanno avanti....(rischiamo di andare OT,Petrus,ma il ragionamento e' talmente complesso e comunque appassionante che vale la pena insistere.)..


Vedi Petrus,alla fine pero',ti rimane l'amarezza e pensi " che senso hanno allora le idee,per quanto innovative possano essere??? se pensiamo che non esisteranno mai uomini capaci di metterle realmente in pratica,che il mondo e' dei furbi,che chi e' sopra le righe e "coglie" il senso non e' degno di essere ascoltato,dove andremo???Insomma,possibile che dietro i furbi....ci siano solo furbi???? E che le idee rimangano solo idee???Lo so,argomento spinoso,ma io non mi ritengo ne un'idealista,ne un'illusa ne tantomeno un'ingenua quando penso che basterebbe un po'piu' di coraggio per cambiare le cose....E a proposito di pellicole famose,ti cito una delle mie preferite,"l'attimo fuggente"....A proposito di coraggio...

Vicious
28th October 2013, 22:02
Adesso mettiamo le cose in chiaro...da Svizzero posso assicurarvi che le Marmotte che incartano il cioccolato e le mucche viola esistono eccome!!.....in Italia avete il delfino curioso?...si'...e noi abbiamo marmotte ciocolataie!!....:15:

Quando leggo certe cose,soprattutto che concernono la fantastica Europa Unita penso a quanto son stato fortunato a nascere e crescere nell'ultima Democrazia Diretta del globo,in Svizzera hanno provato 3 volte i nostri cari governanti a farci entrare ma fin che l'ultima parola resta al popolo le votazioni sono sempre finite con un secco NO...questo ci ha anche causato parecchi problemi,Bruxel e compagnia bella un po' con le buone e un po' con le cattive premono gli dà fastidio che il nostro sistema non dia tutto quel potere a chi é seduto nella sua comoda poltroncina a Berna.....sono sempre stato un Anti-Europeista l'idea é carina ma come al solito la pratica é tutt'altro....:lipss

cliffy
29th October 2013, 12:55
Non ho capito Vicious,se la tua era una replica a quanto ho postato io,o Petrus,o se era a se stante...Sta di fatto che io mi riallacciavo a quanto asserito da Petrus...ed era rivolto alla situazione in Italia,europeismo o populismo a prescindere...Partendo dal fatto di stare in questo paese, cio' che intendevo esprimere secondo la mia opinione e' che ci vuole coraggio nel fare una scelta e i coraggiosi si dividono in chi va via e chi resta...Chi sceglie di andare via lo fa' per migliorare la propria vita...Chi resta lo fa' per tentare di cambiare le cose...Nel mezzo ci sta' la maggior parte di noi,che annichilito,inerme,inebetito (dilla come vuoi) sta' a guardare gli eventi senza muovere un dito ne proferir parola...Ed e' questo il grande danno...Che la maggior parte di noi e' la parte stagnante dell'Italia...

Vicious
29th October 2013, 13:26
sinceramente Cliffy piu' che replica é un "pensiero" scaturito leggendo gli interessantissimi post di Petrus e Geek sull'argomento,che mi hanno portato poi a leggere un po di info e link postati da Petrus....

cliffy
29th October 2013, 13:40
sinceramente Cliffy piu' che replica é un "pensiero" scaturito leggendo gli interessantissimi post di Petrus e Geek sull'argomento,che mi hanno portato poi a leggere un po di info e link postati da Petrus....

Ricevuto il messaggio,Vicious........

Petrus
29th October 2013, 13:49
... penso a quanto son stato fortunato a nascere e crescere nell'ultima Democrazia Diretta del globo...

:77: :77: :77: :77:

Vicious
29th October 2013, 14:20
:77: :77: :77: :77:

hahaha...é l'unica cosa che veramente non riesco a mandare giu' sia in Italia che in Australia o altrove...il non avere la democrazia diretta,forse per chi non l'ha provata é difficile capire,ma veramente pensare che il governo puo' fare i fatti suoi senza che il popolo ne sia veramente partecipe mi fà salire il nervoso...una votazione ogni 3-4 anni é troppo poco,abituato a circa 4 all'anno sui temi piu' disparati...poi cosi' la "sconfitta" é molto piu' facile da digerire,perché anche se non sei daccordo é comunque il popolo che ha deciso non un tipo seduto su una bella poltroncina dallo stipendio dorato...:102:...ecco solo a pensarci mi sto' già innervosendo!

cliffy
29th October 2013, 15:09
,ma veramente pensare che il governo puo' fare i fatti suoi senza che il popolo ne sia veramente partecipe mi fà salire il nervoso.

E' quello che volevo dire anch'io,Vicious,anche se ho usato altre parole...ma probabilmente i miei post non sono abbastanza interessanti,o forse non uso le parole adatte...un po' ci sono rimasta male e me ne dispiace,sai...ma ne prendo atto...E chiedo scusa se mi sono intromessa...

silvio80
29th October 2013, 15:35
Oggi ho imparato qualcosa di nuovo. Grazie Petrus e grazie a tutti voi. L'articolo tema della discussione potrebbe essere pessimistico ma è servito a me è alla mia famiglia ad accrescere l'impegno ad emigrare fuori, non solo dall'Italia, ma dall'Europa. Do ragione a Petrus nel pensare che prima di diverse decine di anni non si potrà pensare all'Italia come a un posto ideale per nascere crescere e crearsi un futuro dignitoso.

Vicious
30th October 2013, 00:41
E' quello che volevo dire anch'io,Vicious,anche se ho usato altre parole...ma probabilmente i miei post non sono abbastanza interessanti,o forse non uso le parole adatte...un po' ci sono rimasta male e me ne dispiace,sai...ma ne prendo atto...E chiedo scusa se mi sono intromessa...

Cliffy hai frainteso il mio Post...lungi da mé dire che i tuoi post non mi interessino ecc...semplicemente intendevo che ho trovato molto interessanti i post e le info di Petrus sul discorso Banca centrale ecc...nulla piu'...essendo un Extracomunitario (sono anche Italiano ma non ci ho mai vissuto) non sono informato quanto voi su certe dinamiche EU,da mé la banca centrale é ancora in mano al paese per fortuna e quello scritto da Petrus mi ha interessato molto....é un forum dove non ci si vede in faccia quindi é semplice come si dice da mé "capir Roma per toma" ...:wink1:

cliffy
31st October 2013, 10:31
Oggi ho imparato qualcosa di nuovo. Grazie Petrus e grazie a tutti voi. L'articolo tema della discussione potrebbe essere pessimistico ma è servito a me è alla mia famiglia ad accrescere l'impegno ad emigrare fuori, non solo dall'Italia, ma dall'Europa. Do ragione a Petrus nel pensare che prima di diverse decine di anni non si potrà pensare all'Italia come a un posto ideale per nascere crescere e crearsi un futuro dignitoso.


Sicuramente Petrus fa' una considerazione amara e veritiera,Silvio...niente di pessimistico,solo un dato di fatto...ma senza fare populismo tirando in ballo governi,banche,etc.perche' non partiamo da noi?...partiamo dal basso...
Noi abbiamo il diritto di voto...e abbiamo scelto noi chi mandare in alto,no?Ora,per contro abbiamo anche la scellerata mentalita' di pensare che se c'e' da agire "tanto c'e' qualcuno che lo fara' al posto nostro"...Un esempio?......
Supponiamo ci sia un cittadino che inferocito non va a votare per protesta...ma esce di casa ,e' furioso, nervosamente fuma una sigaretta e la butta in terra...(tanto qualcuno pulira' al posto mio)...Poco dopo passa l'operatore ecologico..Raccoglie i rifiuti e casualmente assiste ad un pestaggio di un ragazzo in strada...Non si ferma e tira dritto (tanto qualcuno chiamera' i soccorsi)...I soccorsi arrivano,e il ragazzo viene portato in ospedale,e in ospedale il medico di turno dice di attendere perche' ha finito il suo turno (tanto arriva il collega e poi ci pensa lui)...A casa il medico viene a sapere che il figlio e' stato sospeso a scuola per una marachella,ma non importa (tanto ci pensa l'insegnante a fargli capire come si deve comportare)...Il figlio esce,va' a farsi un giro e si imbatte nel cittadino che furioso,si era rifiutato di andare a votare...Lo guarda...Si guardano...E iniziano a parlare,lamentandosi di quest'Italia di m...a....
Quel cittadino,quell'operatore ecologico,quel medico,quello studente e tutti quelli che la pensano come loro...siamo noi.

E a scanso di equivoci aggiungo che cio' che voglio esprimere e' che potremmo iniziare a dare noi l'esempio,facendo la nostra parte semplicemente esercitando il diritto/dovere di rispetto reciproco.

cliffy
1st November 2013, 09:58
Cliffy hai frainteso il mio Post...lungi da mé dire che i tuoi post non mi interessino ecc...semplicemente intendevo che ho trovato molto interessanti i post e le info di Petrus sul discorso Banca centrale ecc...nulla piu'...essendo un Extracomunitario (sono anche Italiano ma non ci ho mai vissuto) non sono informato quanto voi su certe dinamiche EU,da mé la banca centrale é ancora in mano al paese per fortuna e quello scritto da Petrus mi ha interessato molto....é un forum dove non ci si vede in faccia quindi é semplice come si dice da mé "capir Roma per toma" ...:wink1:

Sarei andata troppo OT, ti ho mandato un mp, Vic..

E comunque concordo sul fatto che i post di Petrus e Geek sono molto utili.