PDA

Visualizza la versione completa : Working Holiday con famiglia al seguito



luca81
6th October 2009, 16:09
Ciao
Mi chiamo Luca è il mio primo post nel forum.
Come si capisce dal titolo ho bisogno di informazioni e consigli in merito ai visti.
Ho letto diversi thread ma non sono riuscito a trovare la risposta che mi serve.
In pratica, con mia moglie stiamo progettando di trasferirci a Melbourne. Avendo io 28 anni ho intenzione di fare il working&holiday visa e trovare lavoro come barista, però mia moglie non può farlo per due ragioni, primo è polacca e secondo abbiamo un bambino di 8 anni e leggendo sul sito dell'immigrazione australiana con il mio visto non posso avere bambini al seguito.
La mia domanda è se mia moglie, che ha 29 anni, a questo punto deve per forza fare il visto turistico o se ci sono delle alternative, perchè nel caso che non ci siano, trascorsi i 3 mesi dovrebbe uscire dal paese e poi rientrare, giusto?

Grazie

diego
7th October 2009, 11:03
ciao luca
l'alternativa potrebbe essere quella partire con un visto studenti, trovandoti un corso anche serale che ne so, che ti permette però di lavorare le 20 ore settimanali come il WHV però ha il vantaggio che puoi portare con lo stesso visto sia tua moglie che tua figlia. Con questo visto può lavorare anche tua moglie.
Anche io mi sto informando per questo tipo di visto solo che io vorrei partire l'anno prossimo.
Per il corso di studi puoi contattare il sito di australianboard ho letto che ti possono organizzare tutto loro anche la sistemazione.
poi magari mi fai sapere

Valerio
8th October 2009, 07:30
si, ma per fare un visto studente con tutta la famiglia bisogna andarci cauti, perche' siccome c'e una bambian in mezzo richiedono un sacco di documenti, come il permesso di espatrio e la certificazione dei documenti che sia vostra figlia nonche' la loro traduzione in inglese certificata!

Se hai bisogno di aiuto segui il consiglio di Diego

luca81
8th October 2009, 13:29
Grazie per avermi risposto.

Anche noi speriamo di partire per l'anno prossimo, ma leggendo la risposta di Diego ho pensato se non sarebbe possibile fare per me la WHV e per mia moglie iscriversi a un corso di lingue in modo da poter portare nostro figlio (20 ore sarebbero un pò poche per mantenere una famiglia). Fare la traduzione dei documenti non credo sarebbe un problema, visto che mia moglie non è italiana ce li abbiamo già più o meno.

Volevo anche chiedervi consiglio su un'altra opzione. Mia moglie è office manager e mi chiedevo se non potrebbe cercare di fare lo skilled visa (?), e una volta ottenuto portare me e il nostro bambino al seguito.

Il fatto è che la nostra intenzione è di trasferirci definitivamente, perciò stiamo cercando la soluzione migliore.

diego
8th October 2009, 18:35
Perché vorresti fare due tipi di visto quando uno solo vi comprende tutti.
Se non sbaglio anche col WHV non potresti lavorare più di 20 ore settimanali ed in + dopo 6 mesi saresti obbligato a cambiare datore.
Per le ore di lavoro non dovresti preoccuparti penso che alla fine il tuo datore di lavoro segnerà 20 ore e farai qualche ore in + non segnalata ma pagata ugualmente. Penso che i furbetti li sappiano fare anche in Australia. A meno così ho letto nel forum.
Secondo me il visto studente è da tenere in considerazione, almeno per noi che abbiamo famiglia, perché con un solo visto puoi portare tua moglie e tuo figlio, e potete lavorare 20 ore a testa e studiare sia tu che tua moglie.Alla fine penso che 30 ore a testa si riesca a raggiungerle ugualmente.
Fai una ricerchina nel forum ci sono molti argomenti che trattano di questo e magari ti aiutano.





Volevo anche chiedervi consiglio su un'altra opzione. Mia moglie è office manager e mi chiedevo se non potrebbe cercare di fare lo skilled visa (?), e una volta ottenuto portare me e il nostro bambino al seguito.

Il fatto è che la nostra intenzione è di trasferirci definitivamente, perciò stiamo cercando la soluzione migliore.




Il visa skilled è un pò lungo e complicato da portare avanti da come ho capito. Guarda il post "ARCHITETTI IN AUSTRALIA" anche io all'inizio ho pensato subito allo skilled.
Prima conviene magari sondare il terreno e vedere come ci si ritrova con una nuova vita in terra straniera con culture diverse. Può capitare che magari non vi troviate bene.

Io l'ho pensata così:
Vado in Australia con la famiglia per un annetto, io e mia moglie ci seguiamo qualche corso di studio, lavoriamo dove si può e nel frattempo cerchiamo un impiego da architetti (il nostro scopo) che magari ci potrebbe portare ad un visa sponsorizzato o ad uno skilled

OHH se ci si mette d'accordo si può partire insieme. I compagni d'avventure non fanno mai male, poi siamo quasi coetanei.

Valerio
9th October 2009, 08:21
Anche noi speriamo di partire per l'anno prossimo, ma leggendo la risposta di Diego ho pensato se non sarebbe possibile fare per me la WHV e per mia moglie iscriversi a un corso di lingue in modo da poter portare nostro figlio (20 ore sarebbero un pò poche per mantenere una famiglia).


Luca il punto e' che il working holiday non te lo rilasciano ne a te ne a tua moglie anche se fosse italiana, perche' avete un bambino.
Quindi, a meno che non siate sponsorizzati direttamente, il vostro unico appiglio per lavorare in Australia e' il visto studente.



Fare la traduzione dei documenti non credo sarebbe un problema, visto che mia moglie non è italiana ce li abbiamo già più o meno.


ne piu' ne meno, non basta che siano tradotti in inglese, ma devono essere tradotti da un traduttore ufficiale NAATI per essere validi.



Volevo anche chiedervi consiglio su un'altra opzione. Mia moglie è office manager e mi chiedevo se non potrebbe cercare di fare lo skilled visa (?), e una volta ottenuto portare me e il nostro bambino al seguito.


Per lo skill visa ci sono dei requisiti precisi (fai una ricerca sul forum) sia per quanto riguarda la professione, per quanto riguarda i titoli di studio che per la certificazione IELTS di inglese.
Inoltre quando uno dei due applica per un visto di lavoro o permanente e soprattutto si e' sposati e con prole, nella pratica vengono inseriti tutti i componenti del nucleo famigliare come secondary applicant.



Il fatto è che la nostra intenzione è di trasferirci definitivamente, perciò stiamo cercando la soluzione migliore.

E allora devi fare i passi giusti e consultare le persone giuste visto che si tratta del vostro futuro non potete lasciarlo in mano a dicerie, dovete avvalervi di professionisti, o buttate tempo e soldi per nulla.



Perché vorresti fare due tipi di visto quando uno solo vi comprende tutti.
Se non sbaglio anche col WHV non potresti lavorare più di 20 ore settimanali ed in + dopo 6 mesi saresti obbligato a cambiare datore.


Lo fa perche' col working holiday visa puoi lavorare full time non solo 20 ore e non hai l'obbligo di studiare, e poi gli dura un anno con possibilita' di rinnovo, invece il visto studente ha durata temporanea.



Per le ore di lavoro non dovresti preoccuparti penso che alla fine il tuo datore di lavoro segnerà 20 ore e farai qualche ore in + non segnalata ma pagata ugualmente. Penso che i furbetti li sappiano fare anche in Australia. A meno così ho letto nel forum.


Probabilmente non in questo forum, vi consiglio caldamente qualsiasi siano le regole e i limiti di rispettarli attentamente, proprio perche' non siete in Italia dove i furbetti li fanno presidente del consiglio, siete in Australia dove i furbetti hanno una vita estremamente breve!



Secondo me il visto studente è da tenere in considerazione, almeno per noi che abbiamo famiglia, perché con un solo visto puoi portare tua moglie e tuo figlio, e potete lavorare 20 ore a testa e studiare sia tu che tua moglie.


Si ma solo l'applicante principale ha l'obbligo di studiare, l'applicante secondare puo' anche solo lavorare.



Il visa skilled è un pò lungo e complicato da portare avanti da come ho capito. Guarda ...

...Io l'ho pensata così:
Vado in Australia con la famiglia per un annetto, io e mia moglie ci seguiamo qualche corso di studio, lavoriamo dove si può e nel frattempo cerchiamo un impiego da architetti (il nostro scopo) che magari ci potrebbe portare ad un visa sponsorizzato o ad uno skilled


Soprattutto dovete impegnarvi tanto con l'inglese per passare l'esame dello IELTS anzi deve essere come obiettivo principale senno' addio sponsor e addio skill!

MA come ti stai preparando? con quale visto e progetto?

luca81
9th October 2009, 16:21
Grazie per la pazienza.

Perchè dici che il WHV non me lo danno? Il bambino entrerebbe con mia moglie. O per avere il WHV bisogna proprio non avere figli?

Nel caso mia moglie facesse il visto da studente, la cosa più importante a questo punto è la durata del corso, perchè se non esistono corsi lunghi 1 anno cosa si fa quando le finisce il corso?

Un'altra domanda, mentre io lavoro e mia moglie studia, nostro figlio può frequentare la scuola elementare lì? Oppure occorre essere prima residenti? E se si quanto ci vuole ad avere la residenza?


>>Si ma solo l'applicante principale ha l'obbligo di studiare, l'applicante secondare puo' anche solo lavorare.
L'applicante secondario ha sempre il limite di 20 ore?

diego
9th October 2009, 16:40
Il WHV è solo per una persona, quindi non puoi portare persone a carico. Col visto studente invece puoi portare moglie e figlio. Il problema rimane come dici tu sulla durata del corso. Speriamo ci aiuti Valerio.



MA come ti stai preparando? con quale visto e progetto?


Valerio ce l'hai con me?

Io non mi sto preparando affatto, era solo un pensiero, come ho detto.
So benissimo dello IELTS e sono solo indeciso se farlo in Italia o in Australia.
Visto che vorrei partire l'anno prossimo, per adesso ho appreso solo alcune info qua e là perché, come mi hai risposto tu in un altro post, posso fare in tempo a prepararmi seriamente più avanti.

Io sono nella stessa situazione di Luca solo che io e mia moglie siamo più giovani di due anni, la nostra bambina dovrebbe frequentare al massimo l'asilo nido e vorremmo partire per l'Australia con una laurea in architettura e cercando di ottenere un visto permanente.
Quindi dicci tu come e quando, Io e Luca, potremmo muoverci.

Oppure dicci come possiamo contattare la vostra agenzia di Australian board se é questo che dobbiamo fare, perché ho mandato una mail ma non ha risposto nessuno. (sicuramente ho sbagliato qualcosa)

Grazie del tuo immenso aiuto

Valerio
10th October 2009, 01:18
Perchè dici che il WHV non me lo danno? Il bambino entrerebbe con mia moglie. O per avere il WHV bisogna proprio non avere figli?


Perche' come gia' detto in altre discussioni per fare working holiday non devi aver figli.




Nel caso mia moglie facesse il visto da studente, la cosa più importante a questo punto è la durata del corso, perchè se non esistono corsi lunghi 1 anno cosa si fa quando le finisce il corso?


esistono eccome corsi di un anno, e anche di piu', ci sono inuerevoli corsi che si possono fare e non intendo solo di inglese, ma anche di pilota di aerei, di informatica, di parrucchiere, ecc...

in ogni caso se fai un visto studente, prima della scadenza del visto puoi iscriverti ad un altro corso e quindi rinnovare o estendere il visto studente.



Un'altra domanda, mentre io lavoro e mia moglie studia, nostro figlio può frequentare la scuola elementare lì? Oppure occorre essere prima residenti? E se si quanto ci vuole ad avere la residenza?


Si, ma ti costicchia un poco, ma non c'e' bisogno di essere residenti per mandare il figlio a scuola.
Se per residenza intendi residenza permanente... se ci sono tutti i presupposti non meno di un anno attraverso lo skill visa, che pero' ha dei pro e dei contro.



>>Si ma solo l'applicante principale ha l'obbligo di studiare, l'applicante secondare puo' anche solo lavorare.
L'applicante secondario ha sempre il limite di 20 ore?

Si, ha gli stessi limiti dell'applicante principale, ma non ha l'obbligo di studio cosa che invece ha l'applicante principale.



Il WHV è solo per una persona, quindi non puoi portare persone a carico. Col visto studente invece puoi portare moglie e figlio. Il problema rimane come dici tu sulla durata del corso. Speriamo ci aiuti Valerio.


a disposizione ;)

Io non mi sto preparando affatto, era solo un pensiero, come ho detto.
So benissimo dello IELTS e sono solo indeciso se farlo in Italia o in Australia.
Visto che vorrei partire l'anno prossimo, per adesso ho appreso solo alcune info qua e là perché, come mi hai risposto tu in un altro post, posso fare in tempo a prepararmi seriamente più avanti.
[/quote]

Si, ma per quanto riguarda i visti e meglio informarsi in maniera debita almeno 5/6 mesi prima della presunta partenza perche' come gia' detto, nel frattempo le leggi cambieranno chissa' quante volte ancora, e quindi le info che prendi adesso a riguardo potrebbero essere non piu' valide.



Quindi dicci tu come e quando, Io e Luca, potremmo muoverci.


Semmai, quando avete ben chiaro come, dove, e quando partire 5/6 mesi prima possiamo raccogliere le informazioni per i vostri singoli casi, adesso su due piedi come consiglio principale vi direi di analizzare prima la fattibilita' della vostra migrazione prima di investire in un qualsiasi visto o corso di studio.



Oppure dicci come possiamo contattare la vostra agenzia di Australian board se é questo che dobbiamo fare, perché ho mandato una mail ma non ha risposto nessuno. (sicuramente ho sbagliato qualcosa)


Se ci mandi una email attraverso il sito di www.australianboard.com ti rispondiamo sicuro, al limite rimandacela.



Grazie del tuo immenso aiuto


Di nulla, e' una soddisfazione aiutarvi.

ALEX85
11th January 2012, 01:39
io sono partito con morosa e figlia,con io un whv e loro con un visto turistico perche' ora anche i minori devono avere passaporto, non si possono mettere piu' nello stesso passaporto dei genitori. quindi, dato che bisogna fare un visto a persona son stato "costretto" a fare le cose in questo modo. ho fatto turistico per 6 mesi, tra due mesi scade, infatti voglio rinnovarlo,anche se non so se è meglio rinnovarlo altri 6 mesi,oppure uscire dall'australia tipo a bali e farne uno nuovo, non vorrei che per qualche strana ragione non me lo concedono, anche perche' io non ho qualifiche particolari a livello lavorativo, io ora lavoro a broadbeach come cameriere, ma lavoro solo part-time, voglio cambiare,mi sto' informando per lavorare in miniera.!

gioia1402
11th January 2012, 11:43
alex quindi hai potuto richiedere il w&h anche avendo una figlia?!? come è stato possibile?nelle risposte precedenti mi è sembrato di capire diversamente..o qualcosina nel frattempo è cambiato?

ALEX85
11th January 2012, 13:14
no no no, aspetta. forse mi son espresso male. io ho il whv, la mia ragazza ha dovuto fare il turistico per via della bimba

gioia1402
11th January 2012, 16:41
no no no, aspetta. forse mi son espresso male. io ho il whv, la mia ragazza ha dovuto fare il turistico per via della bimba

si ma la bimba non è anche tua e quindi ti risulta a carico?

ALEX85
11th January 2012, 22:40
guarda, io ricordo che ho fatto il whv per me perche' vale per persona singola, anche se hai figli non è che non puoi partire, dipende dove stanno i figli credo. io ho fatto cosi, abbiamo dichiarato nel visto turistico che la bimba la seguiva la madre, e che io accettavo la cosa, quindi lei e mia figlia han il turistico ed io il whv. nessun problema! si, guarda che per farlo ho dovuto fare traduzione di documenti della piccola e bla bla vari sappilo, tutto certificato da un notaio

Valerio
19th August 2012, 20:50
Non puoi richiedere il working holiday visa se hai figli a carico.
Puoi richiederlo tuttavia se dimostri che i tuoi figli non sono a carico tuo, ma in tal caso non puoi fare la richiesta online ma devi fare quella cartacea.

Leoscood
20th August 2012, 19:01
Ciao Valerio,mi inserisco adesso in questa discussione, perchè finalmente ho avuto un po di tempo per informarmi durante le ferie. Adesso ho finalmente una minima idea della difficoltà di emigrare in Australia (anche se mi sembra comunque più semplice che farlo negli USA). Sono un ingegnere con esperierienza di project managment nella costruzione di impianti di vario genere, pertanto appena saputo della skill list mi ero eccitato. Non avevo fatto i conti con le fee di visto (che ho visto sul sito governativo). Ho pensato subito che è fondamentale uno sponsor. Si ma come agganciarlo? Da qui anch'io ho pensato al WHV: costa anche lui, ma se anche non portassi la famiglia una "trasferta di un anno" da solo mi sembrerebbe un prezzo equo da pagare se le possibilità di trovare uno sponsor sono concrete. Ma è davvero così mi chiedo? Da qui ho pensato sia meglio prima di ogni cosa trovare attraverso Australianboard un Migration Agent affidabile che mi faccia capire: 1 quante possibilità ho (ho 41 anni, non sono stato sveglio come voi quando ne avevo 30...ma ognuno ha la sua storia), 2 cosa mi aspetta in termini di difficoltà a tutti i livelli (casa, costo della vita, costo dell'istruzione dei bambini - lo faccio più per loro che per me.... e non vogli dilungarmisulla situazione italiana che è sempre più inaffidabile....). Che ne pensi ci vedo giusto? (ho letto la tua storia e so che un tuo parere è ben dipiù che una diceria e soprattutto mi pare che le tue risposte siano sempre nette: o si o no, ed è questo che voglio). Mi illudo se penso di trovare uno sponsor rispondendo ad annunci da qui, per poi eventualmente recarmi in australia per i colloqui con un visto turistico (magari questo si con mogilie e figli)? Mi pare che l'alternativa "Skilled Independent (subclass 189) visa" sia troppo rischiosa in termini economici.

manuelwild
20th August 2012, 19:43
Leo il fatto che abbia 41 anni non ti permette di ottenere il whv.. poi si andrebbe troppo in OT

dredg
20th August 2012, 23:08
Ciao Valerio,mi inserisco adesso in questa discussione, perchè finalmente ho avuto un po di tempo per informarmi durante le ferie. Adesso ho finalmente una minima idea della difficoltà di emigrare in Australia (anche se mi sembra comunque più semplice che farlo negli USA). Sono un ingegnere con esperierienza di project managment nella costruzione di impianti di vario genere, pertanto appena saputo della skill list mi ero eccitato. Non avevo fatto i conti con le fee di visto (che ho visto sul sito governativo). Ho pensato subito che è fondamentale uno sponsor. Si ma come agganciarlo? Da qui anch'io ho pensato al WHV: costa anche lui, ma se anche non portassi la famiglia una "trasferta di un anno" da solo mi sembrerebbe un prezzo equo da pagare se le possibilità di trovare uno sponsor sono concrete. Ma è davvero così mi chiedo? Da qui ho pensato sia meglio prima di ogni cosa trovare attraverso Australianboard un Migration Agent affidabile che mi faccia capire: 1 quante possibilità ho (ho 41 anni, non sono stato sveglio come voi quando ne avevo 30...ma ognuno ha la sua storia), 2 cosa mi aspetta in termini di difficoltà a tutti i livelli (casa, costo della vita, costo dell'istruzione dei bambini - lo faccio più per loro che per me.... e non vogli dilungarmisulla situazione italiana che è sempre più inaffidabile....). Che ne pensi ci vedo giusto? (ho letto la tua storia e so che un tuo parere è ben dipiù che una diceria e soprattutto mi pare che le tue risposte siano sempre nette: o si o no, ed è questo che voglio). Mi illudo se penso di trovare uno sponsor rispondendo ad annunci da qui, per poi eventualmente recarmi in australia per i colloqui con un visto turistico (magari questo si con mogilie e figli)? Mi pare che l'alternativa "Skilled Independent (subclass 189) visa" sia troppo rischiosa in termini economici.


Ciao, per gli skilled visa, a parte i costi che dici essere un problema, c'è il discorso punteggio.
Devi arrivare a 60 per il 189, a 55 per il 190, visto che i 5 restanti li metterebbe lo sponsor statale.
15 di età, 15 di education e 15 di esperienza (dovresti avere 8 anni dimostrabili) e siamo a 45, devi cercare di prendere tutti 7 nell'IELTS, che ti darebbe i 10 punti mancanti.

QUindi a mio avviso le tue strade sono due:

Provi a cercare un employer che ti sponsorizzi (non facile, soprattutto se sei qua).
Sostieni l'IELTS e vedi a che livello sei, se prendi 7, allora la strada dello skilled visa può essere percorribile.

CIao.

Leoscood
21st August 2012, 14:58
Dredg, ti ringrazio per la risposta così precisa.
Però pensavo:
- 8 di esperienza li posso dimostrare senza problemi,
- faccio lo IELTS in Italia e prendo i 10 punti mancanti.
A quel punto mancherebbe comunque l'employer che mi sponsorizza. Tu parlavi di sponsor statale: che vuol dire?
(se sono troppo OT potresti rispondermi in altro modo?) (...scusa Manuelwild)

dredg
22nd August 2012, 11:51
Parlavo di sponsor statale, il visto sponsorizzato da un employer non è regolamentato con il punteggio.

Controlla sul sito dlo stato che ti interessa per sapere modalità e i requisiti necessari.
Ciao.

Leoscood
23rd August 2012, 08:07
Intendi www.immi.gov.au/ (http://www.immi.gov.au/) o altro link?

grazie comunque per le dritte