PDA

Visualizza la versione completa : Quanto c'e' di vero?



bobsburger
30th August 2011, 12:30
Ciao,
Volevo chiedere a chi di voi sta in nuova zelanda quanto c'è di vero nelle news catastrofiche che lo stesso nz herald pubblica ogni giorno, mi spiego meglio:
È vero che la crisi economica sta colpendo forte e c'e' disoccupazione in crescita anche dovuta al terremoto?
Christenchurch diventerà una città fantasma?
È vero che non sanno come trattenere i lavoratori che ogni giorno fuggono verso l'australia?
È vero che la ricostruzione non riparte?

Scusate se vi faccio tutte queste domande, ma il fatto di essere vicino mi ha fatto sorgere un interesse collaterale per questo splendido paese che spero di visitare appena mi scade il medicare.

Roberto Draghi
7th September 2011, 01:07
Ciao Max,

ho visto il tuo post il giorno dopo che l'ai scritto e subito mi è venuta la voglia di commentarlo, ma avevo due cosette da fare prima e mi sono dimenticato, oops... ma ti rispondo ora e con grande piacere che:



È vero che la crisi economica sta colpendo forte e c'e' disoccupazione in crescita anche dovuta al terremoto ?
La crisi economica sta colpendo tutto il mondo e non potrebbe essere diverso qui, da quando sono arrivato o notato un
sensibile aumento nel costo vita e tanti reclamano. La differenza è che dopo che la gente reclama qualcosa succede. A esempio del prezzo del late, che stranamente è aumentato fino a raggiungere i NZ$ 4,80 a la bottiglia di due litri (con tutte le mucche che ci sono qui ? ha ha ). La gente ne a parlato in tutti i notiziari, le industrie di latticini si sono difese e detto la loro per spiegare l'alta ma i prezzi sono calati e adesso costa NZ$ 3.60
Poi ci sono altri esempi che vanno dalle magliette dei All Blacks alla benzina.


Christchurch diventerà una città fantasma? Balle... Christchurch si sta reinventando e a presto sarà ancora una delle città più belle, moderne ed accoglienti della NZ. I Cantenbrians sono una gente un po`chiusa in rispetto al resto dei Neo Zelandesi ma sono anche una gente forte e decisa, che hanno eletto un prefetto che a vederlo quasi quasi ci fa credere che i politici possono anche essere esseri umani (mahhh..??? ...) e se reclamano è per farsi sentire e sono sempre ascoltati.


È vero che non sanno come trattenere i lavoratori che ogni giorno fuggono verso l'australia? Mah... é vero che qui non é il posto per diventare ricchi. Questo lo ho sempre detto e lo ripeto. Se vuoi diventare ricco vai in USA o Canada ( forse anche in Australia ) la Nuova Zelanda é per qui vuole pace, tranquillità, bellezza naturale, gente onesta, rispetto e qualità di vita senza dover ammazzare un leone al giorno e l'obbligazione d'essere milionario per essere rispettato. É vero che in altri posti i professionisti vanno più ben pagati e molti (anche Kiwis ) si spostano. Ma tanti anche arrivano, quindi é solo una questione di sapere quello che si vuole per sè.


È vero che la ricostruzione non riparte? Ancora balle... la riscostruzione é già partita e benissimo... hanno già buttato giù 480 immobili tra case palazzi condannati e ce ne sono ancora tanti da andare. Hanno anche segnalato tutte le zone di rischio e la città verrà spostata dalle zone più esposte a nuovi tremori. In questo momento stanno concludendo le ricerche e indagine - anche presso alla popolazione - per definire il miglior progetto che ricostruirà la città dentro i migliori standard anti terremoto del mondo. Prima di partire con la recostruzione però si ha dato priorità a sistemare la gente che è rimasta senza casa e il governo partecipa attivamente per proteggere la popolazione della furia delle case assicuratrici che evidentemente fanno l' impossibile per ridure i loro costi anche a pena di lasciare la gente senza tetto.

In Brasile - mi sà che anche in Italia non sarebbe molto diverso - starebbero ancora discutendo chi dovrebbe costituire la commissione della ricostruzione e quindi farsi un'altra fortuna alla pelle dei disgraziati colpiti della tragedia, magari anche cavando qualche comissione delle assicuratrici. Comunque non interessa, io sono venuto via appunto per non vedere più queste cose ed è stupido da parte mia fare comparazioni... ma non ho resistito...:highly_amused:


Scusate se vi faccio tutte queste domande, ma il fatto di essere vicino mi ha fatto sorgere un interesse collaterale per questo splendido paese che spero di visitare appena mi scade il medicare.
Sia per vacanza, sia per trovare un po`di pace e tranquillitá e goderti i bellissimi paesaggi che ci sono qui, non potresti fare una scelta migliore e appena arrivi fatti vivo che ci prendiamo una birra all Harbour...

Saluti e a presto

bobsburger
9th September 2011, 03:15
Grazie per la completissima risposta, i giornali esagerano sempre

Qua la crisi dicono che stia colpendo duro, ma non hanno visto quello che c'è in italia evidentemente!!

Pensa che alla Gillard vogliono mandarla via per via di qualche gommone di malesiani, mentre da noi i libici posso o tranquillamente prendere possesso di Lampedusa..

È questione di prospettive :D

Blazkowincz
15th November 2011, 14:22
È uno scandalo, in un paese progressista come l'Australia (perlomeno c'è il Labour a governare) cosa succede? le restrizioni per concedere i visti si fanno più rigide, ad esempio proprio sotto il governo della Gillard hanno eliminato la fascia di pass mark nel point test; qui in ITalia cani e porci entrano tranquillamente senza visto, l'Italia che è sempre stata la culla dei conservatori e che dovrebbe invece fare della tolleranza zero un caposaldo (la politica della Lega è ridicola, di fatto entrano tutti comunque). Io non sono contro l'immigrazione/emigrazione, al contrario sono un convinto sostenitore della mobilità lavorativa a livello internazionale, meno barriere legislative e confini politici ci sono meglio è per tutti. Scusate, forse sono andato un po' OT :26:

bobsburger
16th November 2011, 14:31
Mah, la riforma che hanno fatto va oltre il pass mark...
quello era uno strumento che consentiva a chi non aveva i requisiti per passare al primo colpo di prendere un po di tempo in attesa di una sponsorship statale o qualche miglioramento.. era il principale responsabile della creazione di una coda infinita di applicazioni incomplete...
ora se hai 55 punti puoi aggiungerne fino a 10 con una state sponsorship per arrivare ai 65, ma tutto deve essere fatto prima di mandare l'application..

Qualche anno fa entravano in australia cento/centosessanta mila nuovi immigranti l'anno, nel 2010 ne sono entrati 360mila, e la previsione per i prossimi anni è comunque su queste cifre, quindi non è che si chiudono, ma cambiano le modalità di selezione (privilegiando le sponsorship).
Riguardo le idee sulla immigrazione io penso che questa debba sempre essere rispettosa della cultura del paese in cui si entra, altrimenti persone che lasciano posti disperati vanno a creare ghetti di disperazione nei paesi in cui emigrano, logorandoli senza effettivamente migliorare le loro condizioni di vita. Per cui l'immigrazione dovrebbe essere abilmente programmata per far si che possa contribuire a migliorare la società, anzichè trasformarla nel mercato di bangkok.

ANGUS
2nd March 2012, 13:11
Buongiorno roberto, completissima la risposta a max e utile per tutti. Sono da poco iscritto al forum e quindi chiedo anche a te che sei residente ad auckland per una risposta efficace come la precedente. Qurantaduenne, consulente finanziario, inglese scolastico buona volonta' e spirito di adattamento (nel senso di prendere quello che c'e), si puo' trovare lavoro? O e' difficile a quest'eta' anche li'? Naturalmente facendo tutta la prassi( corso di inglese e tutto il resto)?
Ti ringrazio anticipatamente per la risposta