PDA

Visualizza la versione completa : Dubbi e primi passi verso il cambiamento...



xzibit
29th October 2011, 23:48
Ciao a tutti

scrivo questo post nella speranza di riuscire a trovare una parte delle risposte che sto cercando (fossero tutte sarebbe meglio :unconscious:)
ok, allora, procediamo con ordine..io e my family vorremmo trasferirci in NZ a vivere, e vorremmo spostarci nel sistema meno problematico, e quindi i miei dubbi sarebbero

_Volendo entrare come lavoratore, e facile trovare lavoro già dall'italia?e soprattutto con uno stipendio medio si può mantenere una famiglia intera?

_ci sono questi Immigration agency a cosa servono di preciso, e sono affidabili?

_potremmo nell'eventualità io e mia moglie entrare come studenti-lavoratori? questa possibilità è più semplice che la mia prima ipotesi?

Grazie mille a chiunque possa darmi una risposta o un suggerimento....

PS: dimenticavo io ho 31 anni e faccio il kinesiologo/massofisioterapista e mia moglie 29 anni e fa la segretaria/centralinista in una azienda.

Roberto Draghi
30th October 2011, 00:50
_Volendo entrare come lavoratore, e facile trovare lavoro già dall'italia? Per contrattare, e specialmente sponsorizzare qualcuno i Kiwis si fidano ancora di più a guardare gli occhi e stringere la mano delle persone per capire chi sono, quindi sarà molto difficile a meno che non sei altamente specializzato in un mestiere in demanda da queste parti . Se é questo il tuo caso e possiedi un livello di conoscenza del inglese più alto che IELTS 6.5 puoi compilare il modulo "expression of interest" sul sito del'immigrazione Immigration New Zealand (http://www.immigration.govt.nz/) e vedere cosa succede. Tuttavia una volta che sei qui ci sono molte maniere legali di sistemarsi, bisogna soltanto pianificarsi per vedere quale può essere la migliore per te.
e soprattutto con uno stipendio medio si può mantenere una famiglia intera? Si, certamente si, anche se d'inizio può essere un po'dura perché fin che non hai il Work Permit non puoi lavorare e se ti beccano a lavorare in nero ti cacciano via...

_ci sono questi Immigration agency a cosa servono di preciso, e sono affidabili? Immigration adviser sono specialisti nelle questioni d'immigrazione affidati dal governo. Intanto sono gli unici autorizzati a prestare consulenza e come le leggi d'immigrazione sono in continuo aggiornamento é una ottima idea consultarli. La prima visita deve essere gratuita, per legge, e sono il miglior modo d'informarsi. Sono affidabili - sempre che credenziati - e prezzi variano da un'agente al'altro.
_potremmo nell'eventualità io e mia moglie entrare come studenti-lavoratori? Si, ma per essere studente con diritto a lavorare - e soltanto per 20 ore settimanali - devi matricolarti a corsi accademici in aree di demanda in NZ, con durata minima di un anno e per i quali è requisito una conoscenza minima d'inglese a partire di un livello IELTS 5.5, dipendendo dal corso che t'iscrivi, i corsi di lingue purtroppo non danno diritto a lavorare. Questa possibilità è più semplice che la mia prima ipotesi? Certamente e per vari motivi. Io sono venuto subito cercando il Work Permit, ma se dovessi rifare da capo inizierei con un corso, appunto perché é più semplice, ti apre più porte e conta punti al momento di richiedere la residenza definitiva.


PS: dimenticavo io ho 31 anni e faccio il kinesiologo/massofisioterapista e mia moglie 29 anni e fa la segretaria/centralinista in una azienda. Per lavorare in qualsiasi area di salute devi avere o un livello Ielts 7.0 d'inglese o passare per un corso qui. Ci sono quelli di Health Care per esempio che sono in cima alla "shortage list" che é una lista di mestieri in demanda e che si favoriscono di certe facilità presso il ministero del'immigrazione.
Beh... spero d'averti aiutato in linnee generali almeno, per passarti qualche informazione più precisa dovrei conoscere un po'più di dettagli su i tuoi progetti.
Salutoni transoceanici,
Roberto