PDA

Visualizza la versione completa : Visto di lavoro per chi lavora via internet?



Miticoval
4th November 2011, 10:27
Ciao a tutti, come ho scritto nella sezione "su di me" sono un informatico che lavora principalmente via internet.
Se da un lato questo fatto è ottimo perchè posso pensare di trasferirmi in Nuova Zelanda praticamente ovunque ed avere già con me la mia fonte di reddito :greedy_dollars:, di contro non ho idea come questo possa tradursi in un visto di lavoro, o comunque in un permesso di permanenza prolungato :worked_till_5am:.
Qualcuno dei presenti ha già avuto esperienze simili?
Grazie mille!

Blazkowincz
11th November 2011, 04:41
Ciao, non posso parlarti per esperienza, ma secondo me devi fare richiesta per un visto con sponsor, quindi devi metterti d'accordo col tuo datore di lavoro. Se stai facendo invece lavori a progetto che si trovano in offerta sui network specializzati, la cosa si complica.

Ilaria Ram
11th November 2011, 09:23
credo che lui intenda dire che non ha bisogno di un datore di lavoro perchè lavora in proprio, correggimi se sbaglio che non son sicura di aver capito. Purtroppo non so esserti utile non mi sono mai informata sulla NZ >.< Posso però dirti che per l'australia, se non hai un datore di lavoro e vuoi richiedere un visto lavorativo long term, non hai molte possibilità: ce ne è uno ma devi dimostrare di avere un fatturato di tutto rispetto e non è molto semplice da conseguire. Per quel che riguarda laustralia ti consiglio di andare con uno student visa (perche mi sembra di ricordare che hai più di 31 anni), studi un po' quel che preferisci e ti cerchi un lavoro in un azienda in modo da mirare allo sponsor.

Roberto Draghi
11th November 2011, 19:21
Se i tuoi clienti o datori di lavoro sono fuori della Nuova Zelanda e i pagamenti te li prendi tramite una banca
al'estero non stai lavorando qui ne portando via una opportunità al mercato di lavoro locale. A principio puoi anche venire semplicemente
come turista e rinnovare il il visto ogni 3 mesi per altre due volte. Nel frattempo, se t'interessa prendere clienti locali, devi consigliarti con
un'immigration adviser di fiducia. Il visto di studente ti permette lavorare fino a 20 ore settimanali ed un diploma in un corso di specializzazione
locale conta molti punti al momento di richiedere la residenza permanente ed è un'ottima idea. Corsi di lingua purtroppo non danno diritto a lavorare,
solo corsi accademici. Ovviamente che in durante il tempo che sei come turista esiste la possibilità di trovarti uno sponsor e questo risolve la faccenda.
Il settore informatico non è più iscritto alla shortage list ma demanda ancora gente qualificata. Con una offerta di lavoro e se parli la lingua non avrai
difficoltà di farti dare il work permit.

Roberto Draghi
17th November 2011, 06:03
Sempre ricordando che quando dico che non avrai difficoltá non voglio dire che non dovrai impegnarti al massimo.

Miticoval
25th November 2011, 21:49
Grazie mille dei consigli!
Riassumendo il tutto, direi che mi converrebbe venire come turista per un massimo di 9 mesi, continuare a lavorare via internet (in qualche modo devo mantenermi...) e nel frattempo cercare un altro lavoro lì.
Purtroppo non riuscirei in questo modo a seguire dei corsi in loco, ma come faccio a fare tutto :emoticon-0139-bow:
Ma il lavoro lo trovo se ho il visto di turista? Non è gatto che si morde la coda?
:emoticon-0169-dance
Graziee

Blazkowincz
26th November 2011, 02:18
Con il turista puoi fare i colloqui, ma poi l'azienda può assumerti solo se hai un visto per lavorare (vacanza-lavoro, studente, permanente, temporaneo). Ehm mi sono accorto adesso che sei in Nuova Zelanda, forse però è diversa la cosa...