Il temutissimo IELTS test - Blogs - Australianboard community - Forum di italiani in Australia
View RSS Feed

layineloyang

Il temutissimo IELTS test

Rating: 1 votes, 5.00 average.
Per chi sogna l’Australia uno degli step da superare arrivati ad un certo punto è l’esame IELTS. Si tratta di un esame di lingua inglese, fondamentale per chi vorrebbe iscriversi all’università in Australia o per chi ha ottenuto il desiderabilissimo SPONSOR. L’esame è diviso in 4 parti: Listening, Reading, Writing e Speaking. L’iscrizione costa 330 $ e può essere fatta tramite internet su questo sito [URL]http://www.ielts.org/default.aspx[/URL].
Al momento dell’iscrizione bisogna inserire come riferimento un numero di documento (ID o passaporto) che sarà quello da portare con voi il giorno dell’esame, attenzione a non scordarlo: senza documento niente esame!
Per ottenere un buon risultato è fondamentale prepararsi molto bene, non solo per la difficoltà linguistica ma soprattutto per la pressione psicologica alla quale si è sottoposti.
Per prima cosa si devono lasciare tutti gli oggetti personali in una stanza apposita: borse, zaini e soprattutto cellulare; è permesso portare in aula solo matite, penne, gomme e bottiglie di acqua solo se le suddette sono trasparenti (a me hanno fatto togliere l’etichetta!) e ovviamente il documento di riconoscimento; si passa successivamente alla registrazione che consiste nel controllo dell’identità del candidato, scansione dell’impronta digitale (super tecnologici!), cheeeese, foto e via! L’addetto consegna un numero adesivo da incollare sul braccio come segno di riconoscimento, ti accompagna al banco designato sul quale troverete un’etichetta con nome, cognome, n. registrazione e tipo di esame (General o Accademic). Da quel momento inizia la fase larva, cioè è vietato qualsiasi movimento inopportuno, a parte respirare, compreso alzarsi e parlare! Se disgraziatamente ti scappa la pipì devi alzare la mano, un addetto ti preleva, ti sequestra il passaporto e ti accompagna alla toilette! Capirete che la tensione è palpabile ed affettabile con coltello! Prima arrivi, più lunga sarà la tortura poiché tutti i candidati devono essere seduti al proprio posto per dare inizio all’esame e non si parla di una ventina di persone, ma un centinaio! Ogni fila è sottoposta al controllo di un addetto che ha il compito di visionare che nessuno copi, scambi informazioni e che tutti posino le matite sul banco al segnale di stop.
Finalmente inizia! Appena mi consegnano il foglio sul quale trascrivere le risposte ed il fascicolo con la prima fase, cominciano a tremarmi le mani, la mente si annebbia, l’ansia mi azzera il cervello! La prima parte, Listening, consiste nell’ascolto di un cd suddiviso in 4 sezioni che aumentano di difficoltà dalla prima alla quarta; viene richiesto di inserire parola/e o/e numeri mancanti o di scegliere la risposta corretta tra varie possibilità. Parte il cd, ok, ho già perso la prima parola! Concentrati, concentrati…
Alla fine dell’ascolto si hanno a disposizione 10 minuti di tempo per trascrivere le risposte sul foglio valido ai fini dell’esame.
Seconda fase: Reading. Lettura di 4 brani con vari esercizi tra cui: completare gli spazi vuoti con parola/e e/o numeri, verificare se una frase è TRUE, FALSE o NOT GIVEN, scegliere la risposta corretta tra varie possibilità, abbinare titoli ai vari paragrafi. La lettura va fatta il più velocemente possibile poiché il tempo a disposizione è di solo un’ora. Consiglio di esercitarsi molto su scanning and skimming.
Terza fase: Writing. Si suddivide in 2 parti: nella prima viene richiesto di scrivere una lettera formale od informale (a seconda dell’argomento e del destinatario) per rispondere o spiegare una situazione; un esempio potrebbe essere una lettera di complaint oppure una lettera ad un amico (150 parole). La seconda parte è una vera e propria traccia di un tema in cui includere opinioni ed esperienze (250 parole). In totale si ha a disposizione anche qui un’ora di tempo.
A questo punto termina la parte scritta e si può lasciare l’aula, ognuno ha un appuntamento durante l’arco della giornata per concludere l’esame con la fase di Speaking. In questa fase sarete da soli con un esaminatore che vi farà una serie di domande, inizialmente di carattere personale (dove vivi ecc) e poi più specificatamente su un argomento un po’ più complesso, il tutto è registrato.
Il risultato dell’esame viene inviato circa 13 giorni dopo, tramite e-mail. E’ possibile fare ricorso se si è convinti che il voto ottenuto non sia consono.
Questa è la mia esperienza presso il TAFE di Southport... Ricordatevi che non è una passeggiata! Il mio consiglio è di arrivare super preparati ed esercitarsi moltissimo; in biblioteca e sul web ci sono dei testi con prove pratiche di esame IELTS, dritte e consigli. ESERCITATEVI PIU’ CHE POTETE!!! E… Good luck!
[URL="http://layineloyang.files.wordpress.com/2013/10/2013-10-16-19-44-54.jpg"][/URL]

Submit "Il temutissimo IELTS test" to Facebook Submit "Il temutissimo IELTS test" to Twitter Submit "Il temutissimo IELTS test" to MySpace Submit "Il temutissimo IELTS test" to Google Submit "Il temutissimo IELTS test" to Yahoo Submit "Il temutissimo IELTS test" to Digg Submit "Il temutissimo IELTS test" to del.icio.us Submit "Il temutissimo IELTS test" to StumbleUpon

Commenti

  1. L'avatar di silvio80
    Grazie la perfetta spiegazione, sei riuscito a farmi venire l'ansia come se fossi già all'esame.
  2. L'avatar di layineloyang
    Ciao Sivio80! spero di essere stata esaustiva nella descrizione! Ahahah! Cmq davvero, meglio andare preparati! Devi fare l'esame?
  3. L'avatar di silvio80
    Sapevo già tante cose sullo IELTS ma la tua cronaca è molto dettagliata. So che bisogna prepararsi bene e ora io è mia moglie dobbiamo solo sapere chi dei due deve essere l'applicant principale per il visto skilled. Io agente di commercio, lei parrucchiera entrambi con parecchi anni di esperienza. Spero di essere io perché sono già un livello intermedio superiore mentre lei è livello base, ma sicuramente c'è la faremo. Il tuo esame come è andato?
  4. L'avatar di mirko neroni
  5. L'avatar di irina fisioterapista
    E'consigliabile fare un corso?? o autodidatta? E'meglio fare l'esame in Italia o frequentare il corso e dare l'esame in Australia???
  6. L'avatar di silvio80
    L'esame è identico in Italia e in Australia. È importante sapere qual'è l'obiettivo perché c'è un requisito diverso da visto a visto e anche da qualifica a qualifica. Può cambiare anche da regione a regione per la stessa qualifica. Ti consiglio di schiarirti le idee su quale tipo di visto è il più adatto e poi decidere. Per un 5 overall può andare bene da autodidatta se sei già abbastanza preparata. Per un 6 o un 7 magari in ogni prova è probabilmente necessario un corso specifico per l'IELTS
  7. L'avatar di Stewieroger
    ma l' hai passato o no???
  8. L'avatar di iGanz
    L'IELTS lo passano tutti. Il problema, semmai, e' con quanto lo passano!
  9. L'avatar di Maverinick
    bella questa iGanz
  10. L'avatar di Stewieroger
    chiaramente mi riferivi se ha ottenuto il punteggio necessario per il suo sponsor!
  11. L'avatar di Cristian Piemonte
    terroreeeeeeeeeee

Trackbacks

Total Trackbacks 0
Trackback URL:

#