Una immane tragedia... Una immane tragedia...
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 10

Discussione: Una immane tragedia...

  1. #1
    Hero Member L'avatar di giutor
    Turista in
    Australia
    Iscritto dal
    16 Nov 2013
    Luogo
    Roma
    Interventi
    1,820
    Potere di voto
    198

    Predefinito Una immane tragedia...

    ...quella che sta colpendo il Nuovo Galles del Sud e l'Australia in generale.
    Sarebbe molto bello avere notizie da chi vive in questi posti colpiti dalle fiamme e da chi, purtroppo, sta vivendo direttamente questo dramma.

    Seguo tutti i giorni le notizie che ci danno i telegiornali ma non si riesce a capire se le cose sono in miglioramento o sono stazionarie se non in peggioramento.

    Spero in qualche risposta tranquillizzante.
     

  2. #2
    Jr.Member
    Cittadino in
    Australia
    Iscritto dal
    25 Sep 2019
    Luogo
    Melbourne
    Interventi
    77
    Potere di voto
    9

    Predefinito Re: Una immane tragedia...

    Tutto quello che posso dire e' che ci incendi ci sono sempre stati da tanti anni e ci saranno gli anni a venire quindi non capisco perche' la chiamano emergenza.
    Prendo spunto dai terremoti che avvengono in Giappone e da come vengono affrontati con studi, case costruite adatte, educazione scolastica e programmi preventivi e di assistenza attivi tutto l'anno.
    Secondo me dovrebbero evitare di costruire nelle zone a rischio ma si sa che ogni anno viene arrestato qualche ubriaco o drogato nullatenente che appicca i fuochi di proposito, si dice in giro per liberare nuove aree per costruire.
     

  3. #3
    Hero Member L'avatar di giutor
    Turista in
    Australia
    Iscritto dal
    16 Nov 2013
    Luogo
    Roma
    Interventi
    1,820
    Potere di voto
    198

    Predefinito Re: Una immane tragedia...

    Sono d'accordo con te, ma da quello che vediamo e che raccontano i telegiornali qui in Italia questo non sembra il/i solito/i incedio annuale/i. Sono morti milioni di animali e sono bruciate (per il momento) foreste pari alla superficie dell'Islanda.
     

  4. #4
    Jr.Member
    Cittadino in
    Australia
    Iscritto dal
    25 Sep 2019
    Luogo
    Melbourne
    Interventi
    77
    Potere di voto
    9

    Predefinito Re: Una immane tragedia...

    Quote Citazione della risposta di giutor Visualizza il messaggio
    da quello che vediamo e che raccontano i telegiornali qui in Italia questo non sembra il/i solito/i incedio annuale/i
    Si infatti quest'anno gli incendi sembrano piu' grandi ma rimane evidente che il governo non ha MAI fatto niente dopo che gli incendi sono stati spenti, ogni anno la stessa "emergenza" di qualcosa si sa' ogni estate accade ma mai nessun programma di prevenzione o di aiuto programmato per gli agricoltori o famiglie che perdono tutto.
     

  5. #5
    Hero Member L'avatar di giutor
    Turista in
    Australia
    Iscritto dal
    16 Nov 2013
    Luogo
    Roma
    Interventi
    1,820
    Potere di voto
    198

    Predefinito Re: Una immane tragedia...

    Quote Citazione della risposta di italuzzie Visualizza il messaggio
    ..... il governo non ha MAI fatto niente dopo che gli incendi sono stati spenti, ogni anno la stessa "emergenza" di qualcosa si sa' ogni estate accade ma mai nessun programma di prevenzione .....
    come per esempio cominciare a limitare l'uso dei barbecue nelle zone a rischio...

    Sono rimasto molto perplesso quando a Melba Gully (una decina di chilometri in linea d'aria a sud dei 12 Apostoli) ho visto uno spiazzo proprio in mezzo alla foresta attrezzato con barbecue....

    Da noi è assolutamente vietato accendere un qualsiasi tipo di fuoco nelle foreste.
     

  6. #6
    Jr.Member
    Cittadino in
    Australia
    Iscritto dal
    25 Sep 2019
    Luogo
    Melbourne
    Interventi
    77
    Potere di voto
    9

    Predefinito Re: Una immane tragedia...

    Quote Citazione della risposta di giutor Visualizza il messaggio
    come per esempio cominciare a limitare l'uso dei barbecue nelle zone a rischio...
    E limitare l'uso di drogati e ubriaconi che intenzionalmente appiccano gli incendi

    Sono rimasto molto perplesso quando a Melba Gully (una decina di chilometri in linea d'aria a sud dei 12 Apostoli) ho visto uno spiazzo proprio in mezzo alla foresta attrezzato con barbecue
    Purtroppo accade e continua ad accadere, manca proprio l'educazione sia familiare che scolastica.
    La maggior parte delle persone sono consapevoli e rispettano le regole ma purtroppo ci sono le mele marce che andrebbero eliminate.
    Anni fa ho partecipato ad una gita organizzata e mentre le guide ci "istruivano" circa il pericolo di incendi e come comportarsi, proprio a pochi mentri piu' in la' un'incendio provocato da un coglione che non poteva fare a meno di fumare.... persone malate mentali che non si possono piu' curare.

    Anche ieri ed oggi 16/01 il cielo e' coperto come non si era mai visto prima, sembra come una nebbia.
     

  7. #7
    Hero Member L'avatar di giutor
    Turista in
    Australia
    Iscritto dal
    16 Nov 2013
    Luogo
    Roma
    Interventi
    1,820
    Potere di voto
    198

    Predefinito Re: Una immane tragedia...

    [QUOTE=italuzzie;99258

    Anche ieri ed oggi 16/01 il cielo e' coperto come non si era mai visto prima, sembra come una nebbia.[/QUOTE]



    Per il resto... ogni commento è superfluo anche se, a parte i dementi ubriachi.. drogati ecc... credo che anche con la massima attenzione, quando accendi una fiamma (barbecue) in mezzo a sterpaglia secca, un po di vento, una piccola scintilla che svolazza e il gioco è fatto...

    Barbecue si (sono bellissimi e caratteristici) ma solo in spazi aperti e super-sicuri
     

  8. #8
    Jr.Member
    Cittadino in
    Australia
    Iscritto dal
    25 Sep 2019
    Luogo
    Melbourne
    Interventi
    77
    Potere di voto
    9

    Predefinito Re: Una immane tragedia...

    L'anno prossimo avremo lo stesso problema, non si puo' evitare perche' e' il tipo di erba che cresce che diventa come una paglia resinosa e sopratutto gli alberi che sono resinosi, quando arriva il caldo basta un niente per far partire il fuoco, poi il vento fa il resto.

    E' un discorso finanziaro cioe' devono stanziare soldi ogni anno, io da ignorante proporrei di stabilire delle basi di emergenza stazionate dai pompieri con cisterne d'acqua sotterranee e pompe che possono pompare l'acqua in caso di incendi.
    Sarebbe un progetto costoso considerando che l'acqua scarseggia ma che darebbe anche fastidio a chi vuole il territorio bruciato per poi volerlo dichiarato abitabile.
    Ma come ho detto e' un'idea da ignorante ma almeno cerco di trovare una soluzione mentre il primo ministro era in vacanza con la famiglia.......
     

  9. #9
    Fondatore Australianboard - Administrators L'avatar di Valerio
    Residente permanente in
    Australia
    Iscritto dal
    22 Oct 2007
    Luogo
    Sydney e Roma
    Interventi
    4,347
    Blog Entries
    22
    Potere di voto
    467

    Predefinito Re: Una immane tragedia...

    Le immagini e informazioni fatte pervenire all'estero sono state ingigantite e rese in maniera più drammatica della realtà.

    Attenzione, la situazione è grave e ci sono centinaia di famiglie che hanno perso tutto, persone che hanno perso la vita e interi ecosistemi bruciati.

    Ma c'è una profonda differenza con quello che la stampa estera ha mostrato al mondo.
    Addirittura hanno usato immagini e fotografie di incendi vecchi addirittura del 2013 che non centrano nulla con quelli reali del momento, lo dice anche un articolo australiano:

    ‘Hysterical left-wing media’ are pushing ‘blatant fake news’ over Australia’s fires

    Fires misinformation being spread through social media - ABC News (Australian Broadcasting Corporation)

    How fake bushfire images and misleading maps of Australia are spreading on social media | SBS News

    Inoltre, all'estero non capiscono che Sydney è una città e che un incendio a 300km e più di distanza non è un incendio a Sydney.

    Un incendio a Palermo non è un incendio a Roma solo perchè sta in Italia! non si conoscono la vastità del continente e le immense distanze tra una città e l'altra, considerando inoltre che tra le due città c'è praticamente il nulla...

    Non è come in italia dove ogni 5 km cambi paese.

    La situazione in NSW è stata la seguente gli incendi hanno devastato tantissimi ettari di foreste nelle campagne, molte persone che vivono nelle campagne sono circondate dalle foreste quindi anche la loro casa è stata distrutta.
    Il problema maggiore degli incendi è stato che nel NSW da almeno 5 mesi non piove e unito all'arrivo dell'estate dove le temperature raggiungono i 50 gradi la dove è tutto secco prende fuoco in un attimo.
    A tutto questo si sono sommati venti molto forti che hanno alimentato le fiamme e allargato gli incendi. Ecco perchè il fumo raggiungeva le città come Sydney e Melbourne anche a centinaia di Km di distanza, erano i forti venti.

    Nel NSW hanno istituito il water restriction di livello 3 e il total fire ban.

    Sydney e i suoi sobborghi per settimane sono stati ricoperti di fumo, per far capire era come una fittissima nebbia 245 ore al giorno con visibilità anche al di sotto di 200 metri, con l'odore di un grande falò, quindi ceneri che cadono dal cielo, e odore di fumo così forte come se l'incendio era a casa tua, ma era invece a centinaia di km di distanza.

    Ma a parte questo, le grandi città non hanno avuto alcun problema, non sono state attaccate dagli incendi e non hanno vittime.

    I vigili del fuoco hanno creato piani di evacuazione e gestito il tutto in maniera eccelsa con quello che avevano, infatti la popolazione è arrabbiata con la maniera con il quale il primo ministro ha invece gestito la cosa, ovvero andandosene in vacanza!
    Ma questa è un'altra storia.

  10. #10
    Jr.Member
    Cittadino in
    Australia
    Iscritto dal
    25 Sep 2019
    Luogo
    Melbourne
    Interventi
    77
    Potere di voto
    9

    Predefinito Re: Una immane tragedia...

    Quote Citazione della risposta di Valerio Visualizza il messaggio
    infatti la popolazione è arrabbiata con la maniera con il quale il primo ministro ha invece gestito la cosa, ovvero andandosene in vacanza!
    Conosco molto bene persone che fanno parte della chiesa vangelista ed hanno votato questo politico solo perche' anche lui e' vangelista, dicevano "questo qui ci aiutera'"!!!
    Questa e' la forza della democrazia dove tutti, anche gli stolti e gli ignoranti hanno diritto al voto poi vediamo che tutti ne pagano le conseguenze.
     

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

#