Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"
Visualizzazione dei risultati da 1 a 11 su 11

Discussione: Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"

  1. #1
    Hero Member L'avatar di Darjeeling
    Mai stato
    Nuova Zelanda
    Iscritto dal
    27 Jan 2015
    Luogo
    Sydney
    Interventi
    680
    Potere di voto
    90

    Predefinito Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"

    Vorrei suggerire l'aggiunta di un divieto nel regolamento riguardante le discussioni volte ad evadere la legge. Che sia per consigli su come farlo o indagare sulle possibili conseguenze dovessero mai cedere alla tentazione.
     

  2. #2
    Full Member L'avatar di Skippy
    Residente permanente in
    Australia
    Iscritto dal
    24 Aug 2012
    Luogo
    Wollongong
    Interventi
    229
    Potere di voto
    44

    Predefinito Re: Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"

    IMHO se mi consentite un divieto del genere va "pensato" bene. Non vorrei poi queste discussioni si trasformassero in "un mio amico ha fatto questo... a cosa andrà in contro?" e poi quando qualcuno per leggerezza o ignoranza commetterà qualcosa di illegale e verrà a chiedere aiuto si troverebbe a infrangere il regolamento.
    Sono d'accordo a bandire l'istigazione ad attività illegali ma l'eventuale regola dovrà essere pensata a dovere.
     

  3. #3
    Fondatore Australianboard - Administrators L'avatar di Valerio
    Residente permanente in
    Australia
    Iscritto dal
    22 Oct 2007
    Luogo
    Sydney e Roma
    Interventi
    4,292
    Blog Entries
    22
    Potere di voto
    461

    Predefinito Re: Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"

    Non serve vietare, ma educare.

    Esprimere il dissenso da queste pratiche aiuta l'autore a capire l'errore e al prossimo lettore cosa non fare.
    cancellare le discussioni non serve a nulla se non si eradica il problema.
    Lasciarle e rispondere in maniera costruttiva aiuta ad educare il prossimo.

  4. #4
    Hero Member L'avatar di Darjeeling
    Mai stato
    Nuova Zelanda
    Iscritto dal
    27 Jan 2015
    Luogo
    Sydney
    Interventi
    680
    Potere di voto
    90

    Predefinito Re: Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"

    Non so se avete mai letto le Community Rules di Whirlpool o Pomsinoz o altri forum popolari in Australia. Tutti hanno una riga che ricorda il divieto di parlare di attività illegali. Solo quello. [I]È vietato parlare di attività illegali.[/I] Sei parole, anche per [U]tutelare[/U] il forum stesso.

    Certo, [B]Skippy[/B], che ci sono zone di grigio però qui, nel caso specifico, si tratta di una discussione nuova che ha l’unico scopo di ricevere informazioni su un comportamento illecito volto a eludere precise disposizioni di legge. Il thread si apre così:


    Ciao a tutti.
    Ho sentito dire che esiste la possibilità di "pagare" per ottenere gli 88 giorni di farm. Voi ne sapete qualcosa?dei rischi?
    Grazie
    È il post di una persona che [B]pensa[/B] a una frode e indaga.

    Non è un post all’interno di una discussione dove i ragazzi parlano di farm, la fatica e la tentazione di andare a pagare qualcuno. O qualcuno in difficoltà, che cerca aiuto e consigli. Non so se percepite la differenza.

    L'amministratore dovrà comunque valutare il caso per caso e sarà suo giudizio a determinare se chiudere o meno una discussione sul nascere , anche per mantenere la [B]serenità[/B] nel forum e [B]tutelare [/B] i suoi membri.
     

  5. #5
    Jr.Member
    Mai stato
    Australia
    Iscritto dal
    06 Apr 2014
    Luogo
    Italia
    Interventi
    60
    Potere di voto
    20

    Predefinito Re: Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"

    Io personalmente penso che abbia ragione Darjeeling.. Questo perché sono un membro attivo di un forum di palestra in cui ogni riferimento al doping (pro e contro, non importa) viene cancellato il post e viene segnalata la persona che l'ha scritto. Sono cosi "rigidi" perché se la gente inizia a parlarne vengono fuori i soliti discorsi (la palestra é solo doping, siete pieni di steroidi ecc) e di conseguenza il forum viene visto dale persone "estrane" come un covo di dopati.

    Secondo me bisognerebbe farlo anche qui perché magari persone si aggrappano a speranze per poter ottenere visti, lavoro o qualsiasi altra cosa in modo illegale. Bisogna combattere queste persone perché rovinano la nostra "fama": ecco tutti quelli che vanno in Australia sono come gli extracomunitari qui, peggio dei barconi, ecco tutti questi italiani che vengono qui e fanno quello che vogliono ecc ecc. La gente legge una cosa e si impaurisce o ci crede subito. Per esempio non sapete quanti parenti o amici mi hanno scritto di stare attento quando i giornali italiani hanno pubblicato degli articoli sui lavori nelle farm australiane, per la gente se il 5% viene sfruttato (numero casuale, non importa) allora vede anche il 95% come sfruttato quando alla fine sono relativamente pochi casi.

    Spero di essermi fatto capire e scusatemi per possibili errori! Scrivere con il cellulare é una palla
     

  6. #6
    Hero Member L'avatar di giutor
    Turista in
    Australia
    Iscritto dal
    16 Nov 2013
    Luogo
    Roma
    Interventi
    1,807
    Potere di voto
    195

    Predefinito Re: Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"

    non elimini il problema con la censura. Se non scrivono qui, scriveranno altrove. Quello che c'è da fare, invece, è proprio rispondere e contestare quello che si è scritto in modo che tutti possano leggere che quella richiesta o quel suggerimento non porta a niente... anzi, porta a guai.
    Questo il mio pensiero.
     

  7. #7
    Hero Member L'avatar di Darjeeling
    Mai stato
    Nuova Zelanda
    Iscritto dal
    27 Jan 2015
    Luogo
    Sydney
    Interventi
    680
    Potere di voto
    90

    Predefinito Re: Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"

    Hum … interessanti osservazioni. Devo riflettere su quello che avete scritto.

    Posso vedere il vostro punto di vista, se prendiamo per esempio la discussione citata. Anche se dubito mooooolto che abbiamo educato Nicola, dato che afferma lui stesso - dopo tutto il nostro bla bla bla sul perché è sbagliato - che potrebbe anche correre il rischio. Lo abbiamo educato e convinto? Hum….ognuno giudichi. In compenso, non credete di avere educato 50 lurkers sull'esistenza di questa frode in Australia?

    Ma lasciamo Nicola (che nel frattempo è finito anche sulla pagina Facebook di Australianboard ottenendo sicuramente molta più visibilità di quanto sperava) e torniamo a questa mia proposta che vuole essere [U]generale[/U] e non basata su un esempio specifico.

    Ho proposto una regola sul divieto di parlare di attività illegali, e mi rispondete che è meglio educare. Lo accetto. Ma vi chiedo adesso: e se il testo fosse stato il seguente:?

    Ciao a tutti.
    Ho sentito dire che esiste la possibilità di [B]comprare ice a Sydney[/B]. Voi ne sapete qualcosa?dei rischi?
    Grazie
    Mi faccio un buon caffè e ci penso un po'.

    PS: confesso che l'idea di transitare da moralista a moralizzatrice mi stuzzica assai e potreste dunque non avere tutti i torti. Peccatori venite a me, vi riporterò, con la mia migliore prosa, sulla retta via.... ... In fin dei conti, ci siamo pure divertiti con Alexxio e la sua auto , ve lo ricordate ? [url]http://www.australianboardcommunity.com/f40/lasciare-macchina-australia-15163/[/url]
     

  8. #8
    Jr.Member L'avatar di Bleach
    Cittadino in
    Australia
    Iscritto dal
    16 Apr 2015
    Luogo
    Sydney
    Interventi
    90
    Potere di voto
    21

    Predefinito Re: Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"

    Ciao,

    Giusto per rifarmi al tuo esempio: io eliminerei dal forum discussioni del tipo "[B]So dove comprare ice a Sydney, vi interessa? Vi faccio un prezzo della madonna[/B]". Ma domande/richieste di informazione sulle conseguenze di potenziali attivita' illegali mi sembra una misura un po sterile. E' piu' educativo far notare quali siano i potenziali rischi a cui la persona potrebbe andare incontro e cercare di dare consigli, piuttosto che proibire un dialogo del tutto.

    Aggiungo inoltre che (secondo me) bisogna sempre mantenere una certa sensibilita' quando si parla di Immigrazione e Visti. In passato ero molto piu' rigido nel modo di pensare. Ma la mia esperienza con il Dipartimento dell'Immigrazione mi ha fatto conoscere un mondo fatto di disperazione, miseria, difficolta' e lotta per la sopravvivenza. Mantenere un dialogo costruttivo e dai toni gentili e' necessario perche' tu non sai quale tipo di battaglia personale il tuo interlocutore stia combattendo.
    Ultima modifica di Bleach; 28th May 2015 a 05:06
     

  9. #9
    Fondatore Australianboard - Administrators L'avatar di Valerio
    Residente permanente in
    Australia
    Iscritto dal
    22 Oct 2007
    Luogo
    Sydney e Roma
    Interventi
    4,292
    Blog Entries
    22
    Potere di voto
    461

    Predefinito Re: Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"

    Leggendo abbiamo tutti ragione e tutti i metodi sono validi.
    Nel passato sono stati rimossi dei link dove poter scaricare del materiale piratato per affrontare l'esame IELTS, per quanto posa essere stata una cosa utile per il suo fine ultimo (superare l'esame) un atto del genere significa aiutare la distribuzione di qualcosa di illecito.

    In pratica è come lo spacciatore, nonostante non sia lui il produttore della droga ne è comunque il mezzo trasmissivo. Ecco perchè i link sono stati rimossi subito.

    Questo intervento può essere visto in modi diversi, uno tra tutti è una richiesta lecita di sapere esattamente quello che succede nel caso in cui si infrange la legge.
    Ad esempio una persona può chiedere su un forum di legge qual'è la sanzione imposta per un determinato reato, anche per pura curiosità personale, ma questo non significa incentivare o divulgare l'idea di tale reato. Sennò diventa il giochino del "se pensi al cavallo rosso siete tutti criminali" non fa di noi un criminale solo perchè dopo aver letto quella riga il nostro cervello visualizza un cavallo rosso contro il nostro volere (e non ditemi che non avete visto nella vostra mente un cavallo rosso o vi banno!).

    Tra il parlare di un fatto illecito e promuoverlo passa una sottile linea ma che comporta una sostanziale differenza.
    Quindi fondamentalmente chiedere è lecito, rispondere è sempre cortesia. Se in un post del genere si scatenano commenti con nomi e indirizzi e riferimenti su come proseguire con l'illecito, allora è un discorso diverso e in tal caso i post verranno immediatamente rimossi.

    Tra l'altro nel regolamento c'è questo punto:
    Non sono consentiti "URL di siti o pagine con contenuti illeciti secondo la legge italiana e/o internazionale come azzardo o diffamatori e/o di affiliazione, oppure messaggi trattanti questo tipo di servizi e contenuti." ma rimaniamo nel concetto non della domanda, ma di divulgazione del modo in cui essere illegali.
    Se ci fermiamo in modo rigido su ogni cosa che potrebbe essere un incentivo ad un comportamento illegale non ne usciamo più fuori altrimenti diventa troppo interpretabile.

    Credo che la soluzione migliore sia quello di cancellare le risposte a domande illecite piuttosto che le domande in se per se e utilizzare le domande come spunto per spiegare le sanzioni dell'illegalità piuttosto che come proseguire su quella strada.

  10. #10
    Full Member L'avatar di Light7
    In procinto di partire per
    Australia
    Iscritto dal
    02 Jun 2014
    Luogo
    Catania
    Interventi
    112
    Potere di voto
    25

    Predefinito Re: Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"

    Sinceramente io non sono d'accordo nel riformare. Per diversi motivi.
    1: una persona che chiede informazioni su un comportamento illecito (quindi riconosce che è illecito), VUOLE infrangere la legge; e questo mi pare sia abbastanza ovvio.
    2: i forum (soprattutto quelli che si pongono l'obiettivo di dare informazioni accurate) devono redimere un regolamento abbastanza restrittivo, sennò il forum viene degradato a mercato, dove ognuno dice la sua, e si finisce in un calderone infruibile per la persona che vorrebbe ricevere informazioni.

    Dal mio punto di vista, una persona che viaggia su internet, può trovare le informazioni dove vuole e se ne freghi altamente di essere riformato. Invece, rivedrà i suoi passi dopo che è stato beccato e si è fatto tot mesi/anni di carcere o ha pagato una multa salatissima.

    Tutto ciò per dire che secondo me le parole hanno poco peso (e la storia ne è una prova), a differenza delle regolamentazioni e soprattutto delle punizioni che derivano dall'infrangere queste regole.

    Potrei scrivere ancora molto ma mi fermo qui perchè rischio di scrivere un papiro
     

  11. #11
    Hero Member L'avatar di giutor
    Turista in
    Australia
    Iscritto dal
    16 Nov 2013
    Luogo
    Roma
    Interventi
    1,807
    Potere di voto
    195

    Predefinito Re: Inserire nel regolamento, sezione 3, un divieto intitolato "attività illegali"

    Quote Citazione della risposta di Darjeeling Visualizza il messaggio
    ... Lo abbiamo educato e convinto? Hum….ognuno giudichi. In compenso, non credete di avere educato 50 lurkers sull'esistenza di questa frode in Australia?
    forse non lo hai ne educato ne convinto ma sicuramente lo avrai fatto riflettere. Non esiste solo questo sito/forum sull'Australia. Quindi, certe domande o solo semplici curiosità, le può chiedere altrove. Evidenziare i problemi che tali errate procedure procurano fa solo che bene e poi, regola PRIMARIA di un FORUM è: NON CANCELLARE SE PROPRIO NON STRETTAMENTE NECESSARIO. Come dice Valerio, un discorso è incentivare e altra cosa è mettere in guardia

    P.S.
    In un forum ognuno dice la sua (nei dovuti modi e senza infrangere le regole). Altra regola basilare
     

Discussioni simili

  1. Modifica ai permessi per la sezione "due parole su di voi"
    Da Valerio nel forum Comunicazioni ufficiali dallo staff
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 18th May 2015, 01:25
  2. Creare una sezione "Vivere in Australia"
    Da Darjeeling nel forum Proponi un'idea
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 2nd May 2015, 13:06
  3. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 27th June 2008, 16:50

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

#