PDA

View Full Version : Informazioni su visti necessari e residenza



alessandrabo
28th July 2012, 21:00
Ciao a tutti,
spero innanzi tutto con questo post di riuscire ad esporre bene i miei dubbi senza farmi prendere dall'entusiasmo e confondere le idee!
Ho 23 anni e sono di Bologna, lo scorso mese mi sono laureata in storia dell'arte e il mio fidanzato, che partirebbe con me, è 8 anni che lavora come primo chef.
Siamo intenzionati a partire per i due motivi più semplici che ci siano: abbiamo voglia di lavorare e vorremmo cominciare a progettare un futuro.
Per poter pagare bollette e affitto faccio due lavori, di giorno la "dada" a una bambina di 4anni e la sera la cameriera, ma nel mio curriculum figura anche la voce "imbianchina" e "decoratrice" per cui diciamo che mi adatto decisamente bene a ciò che mi viene offerto. Discussa la tesi e ottenute le "ferie" sono volata a Roma per un week end e ne ho approfittato per andare all'Ambasciata per chiedere tutto ciò che mi passava per la testa.............la signorina dell'ufficio mi ha liquidato dicendomi che lei di visti e immigrazione non sa proprio nulla e che avrei dovuto chiedere direttamente all'ufficio immigrazione di Londra (Se non sai neanche darmi due informazioni di base perché lavori li?! Mah...)

Comunque, arrivando al succo...

Qual'è il visto che mi permetterebbe di andare a lavorare in NZ con la speranza di restare? (Grazie al cielo il lavoro del mio fidanzato è sulla lista di lavori di cui c'è sempre necessità e mi pare di aver letto in un post di Roberto Draghi che i "punti" per la residenza valgono anche per il partner...oppure sono impazzita)

Io e Gabriele faremmo ciò di cui c'è bisogno, per cui il cosa non importa, l'importante è cominciare a fare la famosa "gavetta" per dimostrare che al paese possiamo essere d'aiuto e che lavorare non è un problema (io ho fatto anche la guida nei musei, ma non so là che necessità abbiano)

Per il momento grazie a tutti, sia della disponibilità che della pazienza per essere arrivati alla fine del mio post :)

Alessandra

Roberto Draghi
30th July 2012, 05:47
Ciao Alessandra, benvenuta al forum.

Non ti preoccupare che in qualche modo tutti noi prima o poi ci siamo lasciati prendere dal entusiasmo per organizzare al più presto la partita alla Terra della Grande Nuvola Bianca.

Poi scoprendo d'essere interessata nella Nuova Zelanda ai 23 anni non c'è veramente nessun motivo per frenare il tuo entusiasmo visto che per te le porte sono spalancate e tutto quell che devi fare è visitare il sito del'immigrazione e farti dare (anche online ) il WORKING HOLIDAY VISA. (http://www.immigration.govt.nz/migrant/stream/work/workingholiday/italyworkingholidayscheme.htm)

Quello, lo ho già spiegato da qualche parte in questo forum ma vale sempre la pena ripetere, ti dà diritto a lavorare in mestieri non qualificati (specialmente turismo e agricoltura) per un anno e questo è tempo più che sufficiente a prelevare le informazioni necessarie a sistemare una permanenza più lunga o anche definitiva, se sarà questo il tuo obiettivo.

Per tuo fidanzato, sé é sotto i 30 anni di età, è tutto uguale e con tanto di esperienza come capo cucina il lavoro lo troverà certamente. Se guardate su Buy online and sell with NZ's #1 auction & classifieds site | Trade Me (http://www.trademe.co.nz) e Jobs on SEEK - New Zealand's no.1 Employment, Career and Recruitment site (http://www.seek.co.nz) vedete subito che esiste una richiesta enorme di persone qualificate in quel settore.

Comunque anche se non è sotto i trenta per farsi valere del WHV con otto anni come primo chef si troverà molto bene.

È molto difficile che qualcuno gli offra un contratto "a scatola chiusa", cioè senza conoscerlo personalmente ma vi suggerisco spedire qualche CV tramite i siti web sopracitati, tanto per vedere la reazione. Sono certo che non mancheranno risposte del tipo "vieni a trovarci quando arrivi" e poi non costa provare, non si sa mai.

Il sistema di punteggi per la residenza definitiva valgono anche per i partner se fate la richiesta insieme e siete in condizione di dimostrare una situazione di unione civile stabile (foto, dichiarazioni di parenti e amici, estratto conto, bollette e contratti insieme eccetera...).

Evidentemente l'inglese è importante ma con il Working Holiday Visa le condizioni per impararlo qui sono ancora più favorevoli.

Mi dispiace sapere che non vi hanno aiutato al consolato della Nuova Zelanda a Roma. Mah... funzionari publicci... Era Kiwi quella tipa ? Di solito i Kiwi sono molto comunicativi e gentili... boh... in certe cose sembra veramente che tutto il mondo è paese...

Salutoni, a presto,


Roberto

Roberto Draghi
30th July 2012, 05:53
OOOOps... attenzione che quando tasto le parole WHV e Working Holiday il forum fa automaticamente il link con le pagine del Working Holiday del' Australia... diverso da quello della Nuova Zelanda.

Il primo link WORKING HOLIDAY VISA. (http://www.immigration.govt.nz/migrant/stream/work/workingholiday/italyworkingholidayscheme.htm) lo ho messo manualmente ed è giusto.

Valerio, ci dai un occhiata quando puoi ??? Salutoni... a presto...

alessandrabo
7th August 2012, 16:55
Non so davvero come ringraziarti! Dopo la doccia fredda all'Ambasciata mi ci volevano un po' di buone notizie! Grazie ancora, mi sei stato davvero di grande aiuto...

Alessandra