PDA

View Full Version : Visti lavoro...



chiara_nat
21st August 2012, 12:40
Ciao,

mi chiamo chiara ed ho 30 anni,

sto scrivendo a voi per chiedervi delle informazioni sui visti...

Io ho 30 anni e il mio compagno 35 e ovviamente come tutte le persone che si sono iscritte al forum siamo interessati ad andare via da Roma per poter trovare una vita migliore in un altro paese.

Siamo gia stati all'ambasciata neozelandese e ci hanno suggerito di partire con un visto turistico di tre mesi (dimostrando che ci possiamo mantenere) e cercare lavoro li.

Ora ci stiamo chiedendo se per il mio caso (30 anni) non conviene un working holiday o meglio prendere il turistico per poi cambiarlo.
Nel caso del mio compagno che puo prendere solo il turistico, una volta arrivati puo cercare lavoro e puo essere assunto ??

Io sono laureata in Scienze del Turismo ed ho vissuto in Irlanda per piu di tre anni e lui invece ha sempre lavorato nel campo della ristorazione ricoprendo ruoli anche importanti è un ottimo cuoco anche se non ha mai frequentato corsi che rilasciavano attestati...

La voglia di partire ce l'abbiamo e non vogliamo partire per diventare ricchi ma per avere una vita dignitosa che qua in italia non riusciamo ad avere!!!!

A presto Chiara ed Alex

Roberto Draghi
23rd August 2012, 04:53
Kiaora Chiara,

allora dai, per te subito il Working Holiday Visa. Vai online sul sito del' immigrazione e fatelo dare prima che completi i 31 perché dopo non si può più.

L'ambasciata ti ha dato le informazioni giuste e tuo compagno può entrare come turista e cercare il lavoro, che nel suo campo é abbondante, by the way.

Attenzione perché non sto con questo dicendo che sará tutto facilissimo perché non é una passeggiata é da sudare ce n'è parecchio. Dico soltanto che le possibilità sono molto buone nel settore turistico. Poi anche per l' inglese una buona conoscenza é indispensabile ma credo che con tre anni d' esperienza in Irlanda in quel punto siete più che a posto.

Come ho detto prima l'industria turistica qui é fortissima e rappresenta 14% del economia, con circa 1,5 milioni di persone che arrivano tutti gli anni dal estero e che hanno bisogno di mangiare, dormire, divertirsi eccetera..

Tuttavia anche se é permesso cercare lavoro con visto turistico è proibitissimo lavorare senza il work permit e in ogni modo io al' ingresso nel paese con un visto di turista non dichiarerei che vengo a cercare lavoro perché se l'ufficiale alla dogana vi fraintende può capire che avete intenzioni di lavorare al nero e creare casini.

Meglio studiarsi un itinerario turistico"just in case" e se qualcuno ti chiede qualcosa dichiarare quello tanto in più che l'intenzione di girare la NZ l'avrete anche di sicuro oltre ad essere un'eccelente maniera per trovare la miglior sistemazione possibile. Poi se una volta dentro oltre il turismo ti va di cercare lavoro e richiedere il work permit sono fatti vostri.

Come cuoco che sa il fato suo, la mancanza di un certificato o diploma non fa tanta differenza al momento di dimostrare al potenziale impiegatore il suo valore perché basta preparargli un squisito piato all' italiana per convincerlo ma non vuol dire che lo traverete al primo colpo. Molte volte, specialmente qui ad Auckland dove c'è più mano d'opera disponibile trovare lo sponsor richiede determinazione e impegno.

Veramente é un po' frustrante sapere che il posto c'è ma il tipo non si dispone a sponsorizzare la domanda di visto ma bisogna anche cercare di capirlo perché in fondo ha i suoi motivi.

Per rinforzare la richiesta del work permit , oltre l' offerta di lavoro, il contratto, i moduli compilati e gli esami medici può aggiungere lettere di raccomandazione di antichi impiegatori, copie di busta paga, antichi contratti di lavoro, contribuizione ai sindacati o albi professionisti del settore, fotografie, e chi più e ha più ne metta e per dimostrare l'esperienza come cuoco può bastare.

Evidentemente se si parla di mestieri come medico, infermiere, ingegnere, tecnici elettro elettronici e altri dove anche la vita delle persone può dipendere delle qualifiche del professionista il discorso cambia radicalmente.

Allora, in breve: working holiday visa > biglietto > e via che vi aspetto al Harbour per la prima birra ad Auckland.

Saluti transoceanici,

Roberto

chiara_nat
24th August 2012, 17:27
Ciao Roberto,

grazie per la risposta molto esaustiva e rincuorante perchè stavo quasi per perderci le speranze causa visti ed età!!!! Sarà perche qua in italia ti inculcano che arrivati ai 30 anni e non hai un lavoro non puoi piu far niente!!!!!

Adesso tocca mettere un po di soldini da parte e poi sicuramente per l'inizio dell'anno prossimo ci muoveremo!!!!

Se ho qualche dubbio o domanda ti scriverò... :)

Non vedo l'ora di prendere la prima birra all'Harbour e conoscerci di persona!!!! :)

A presto Chiara e Alex