PDA

Visualizza la versione completa : whv per cominciare una nuova vita?



micio
5th June 2013, 14:01
ciao. son un giovane di 27 anni che di professione fa l'elettricista, che come tanti altri è desideroso di andarsene dall'italia. sono un po di mesi che sto valutando tra AU e NZ e penso che quest'ultima sia una scelta piu abbordabile.
Volendo trasferirmi permanentemente, potrebbe essere piu sensato fare un whv ed una volta li cercare sponsor per un work permit? oppure cercarmi subito da qui un work permit? ovviamente vorrei continuare ad esercitare la mia professione di elettricista, ma mi sembra che un lavoro simile nn si possa fare col whv. avete qualche consiglio da darmi in merito? una tabella di marcia insomma
grazzie in anticipo

Alexp
6th June 2013, 17:52
ciao. son un giovane di 27 anni che di professione fa l'elettricista, che come tanti altri è desideroso di andarsene dall'italia. sono un po di mesi che sto valutando tra AU e NZ e penso che quest'ultima sia una scelta piu abbordabile.
Volendo trasferirmi permanentemente, potrebbe essere piu sensato fare un whv ed una volta li cercare sponsor per un work permit? oppure cercarmi subito da qui un work permit? ovviamente vorrei continuare ad esercitare la mia professione di elettricista, ma mi sembra che un lavoro simile nn si possa fare col whv. avete qualche consiglio da darmi in merito? una tabella di marcia insomma
grazzie in anticipo


Se non fai corsi di elettronica in oceania è difficile essere elettricisti perchè ci sono cose diverse,un consiglio meglio l'australia è più abordabile perchè ti concedono un secondo visto e poi hai più possibilità di restare mentre in nuova zelanda dopo 12 mesi non puoi più restare poi in australia puoi stare 6 mesi con lo stesso datore quindi hai più facilità a trovare uno sponsor visto che in nuova zelanda puoi lavorare solo 3 mesi con lo stesso datore.

micio
7th June 2013, 09:43
grazie del consiglio. avevo optato per la NZ perchè mi è sembrato di capire che sia piu facile ottenere la residenza ed uno sponsor rispetto all'AU. poi per un lavoro come il mio mi pare di aver capito che un corso o un patentino bisona farli in entrambi i casi, e comunque col whv nn credo potrei esercitare tale professione.
È corretto quello che ho pensato?
In ogni caso mi sa che finirei a lavar piatti come tutti di primo impiego...
altri suggerimenti in merito?
grazie delle risposte

Alexp
7th June 2013, 13:26
grazie del consiglio. avevo optato per la NZ perchè mi è sembrato di capire che sia piu facile ottenere la residenza ed uno sponsor rispetto all'AU. poi per un lavoro come il mio mi pare di aver capito che un corso o un patentino bisona farli in entrambi i casi, e comunque col whv nn credo potrei esercitare tale professione.
È corretto quello che ho pensato?
In ogni caso mi sa che finirei a lavar piatti come tutti di primo impiego...
altri suggerimenti in merito?
grazie delle risposte

è corretto sul fatto che hai pensato che ti ci vuole il patentino,perchè dalle mie poche conoscenze in ambito elettrico so che in nuova zelanda c'è un diverso voltaggio etc etc quindi cambiano diverse cose,le normative e tutto,è come uno che è avvocato in italia non può esercitare in nuova zelanda senza avere fatto qualche abilitazione locale.e si quasi tutti appena arrivano vanno nel settore della ristorazione.
allora riguardo allo sponsor è più facile ottenerlo ma molto più difficile trovarlo, non so se mi spiego...se sei una persona SUPER qualificata in NZ hai più facilità con l'immigrazione (di poco) mentre in AU sono più pratiche da fare, però se sei una persona normale che non hai qualifiche super ricercate che hanno urgenza è più abordabile l'australia,sai perchè?

ormai australia e nuova zelanda sono colme di immigrati in cerca di fortuna e quindi tra cittadini e immigrati i datori di lavori hanno le pile di curriculum quindi devi saperli colpirli perfettamente per far si che loro si vanno a incasinare per farti da sponsor.
tu in NZ ogni 3 mesi devi cambiare lavoro mentre in AUSSIE devi cambiarlo ogni 6 mesi quindi in quale dei 2 paesi il datore di lavoro ha modo di conoscerti BENE da dire "non posso fare niente senza di lui" ?
direi in australia perchè hai il doppio del tempo per dimostrare tutte le tue qualità, in 3 mesi impara malapena che persona sei.
altra cosa che ti dico sulle possibilità è che se vai in Aussie e lavori 88 giorni nel settore primario sono obbligati a rinnovarti il visto di un'altro anno mentre in NZ hai la possibilità sempre di un rinnovo ma solo di 3 mesi.

quindi riepiloghiamo
australia: datore di lavoro ogni 6 mesi e hai tempo 2 anni per trovare uno sponsor
nuova zelanda: datore di lavoro ogni 3 mesi e hai tempo meno di un'anno e mezzo a trovarti uno sponsor.

poi la nuova zelanda è più piccola dell'italia mentre l'australia è tipo l'europa più o meno quindi secondo me se non hai qualifiche particolari che loro hanno urgenza e pochissimi sono qualificati vai in NZ altrimenti secondo me ti consiglio L'AUSSIE.

Vicious
7th June 2013, 14:07
Attenzione perché il Voltaggio é praticamente come da noi in Europa che oscilla tra 220/240V 50 Hz infatti un apparecchio europeo funziona benissimo anche in AU e NZ ma hanno altre prescrizioni di sicurezza ecc...me l'ha spiegato un amico elettricista...

micio
7th June 2013, 14:53
grazie per avermi fatto ulteriore chiarezza su cio. quindi indipendentemente da dove andrei sabbe opportuno parallelare al lavoro da sbarco un corso per aquisire questo benedetto patentino per poi andare nella direzione desiderata.
tra l'altro la maggior parte dei titoli di studio nostri nn son proprio considerati o nn hanno validità mi sembra di aver letto da qualche parte

Alexp
7th June 2013, 15:02
Attenzione perché il Voltaggio é praticamente come da noi in Europa che oscilla tra 220/240V 50 Hz infatti un apparecchio europeo funziona benissimo anche in AU e NZ ma hanno altre prescrizioni di sicurezza ecc...me l'ha spiegato un amico elettricista...

AH! io ho parlato di voltaggio ma ho anche specificato che ho poca conoscenza a riguardo...è che io essendo ignorante se vedo una presa elettrica diversa da quella in italia credo sia tutto diverso...tipo in italia hanno spine completamente diverse da quelle neo-zelandesi è per questo che pensavo che cambiasse tutto il resto,comunque anch'io ho parlato di regole diverse quindi o sia la NZ o sia l'AUSSIE per fare l'elettricista occore un corso fatto nel posto prescelto,come d'aldronde un medico,un avvocato,un geometra etc etc

- - - Updated - - -


grazie per avermi fatto ulteriore chiarezza su cio. quindi indipendentemente da dove andrei sabbe opportuno parallelare al lavoro da sbarco un corso per aquisire questo benedetto patentino per poi andare nella direzione desiderata.
tra l'altro la maggior parte dei titoli di studio nostri nn son proprio considerati o nn hanno validità mi sembra di aver letto da qualche parte

tieni presente che con il WHV sei limitato nello studio quindi devi guardare la durata dei corsi,quindi guarda anche il limite di ore che puoi studiare altrimenti c'è lo student visa,ma al contrario dopo sei limitato nel lavoro

Alexp
7th June 2013, 15:19
grazie per avermi fatto ulteriore chiarezza su cio. quindi indipendentemente da dove andrei sabbe opportuno parallelare al lavoro da sbarco un corso per aquisire questo benedetto patentino per poi andare nella direzione desiderata.
tra l'altro la maggior parte dei titoli di studio nostri nn son proprio considerati o nn hanno validità mi sembra di aver letto da qualche parte


Ho avuto la conferma allora con un WHV per la NZ oltre a lavorare a tempo pieno puoi studiare fino a 12 settimane per tutta la durata del visto,quindi in quell'anno puoi dedicare allo studio solo 3 mesi.

mentre con un WHV per l'AU oltre a lavorare a tempo pieno puoi studiare fino a 17 settimane per tutta la durata del visto ( in caso di rinnovo del whv hai altre 17 settimane)

quindi ovunque decidi di andare sappi regolarti con un corso che rispetti queste durate

micio
7th June 2013, 16:50
grazie per le inf

- - - Updated - - -

grazie per le info. potrebbe essere quindi molto vantaggioso avere gia conseguito uno IELTS prima di partire per risparmiare ore di corso la e per il sistema a punti per la residenza.
ho le idee un po piu chiare ora