Il Diavolo e l'acqua santa. - Blogs - Australianboard community - Forum di italiani in Australia
View RSS Feed

Il Blog di un italiano in Australia

Il Diavolo e l'acqua santa.

Rating: 2 votes, 4.50 average.
Come sapete io non sono un Fan di Facebook, anzi, fosse per me gli darei fuoco domani stesso, ma questa... è un'altra storia...

Putroppo questo periodo sto portando avanti un progetto che mi impone di seguire anche Facebook, e quello che vedo è abominevole.
Prima le informazioni mancavano e la gente era nell'oblio, oggi queste informazioni ci straripano, ma devono essere centellinate quelle esatte...
A mio parere questo sovraccarico di informazioni sta facendo più morti che superstiti ...
Ho letto con i miei occhi un ragazzo che suggeriva ad un'altro di come applicare per un visto importante, dicendo che ne sapeva più di un migration agent, o dell'immigrazione... perchè su FB tutti sanno tutto, e allora la nuova piazza di "affari nostri" diventa o un organo istituzionale o il centro polemiche di "Uomini e Donne" senza Maria De Filippi come moderatrice !!!

Leggo di nuovi candidati emigranti che sparano veleno su tutto, sul governo Australiano, sulle sue leggi, sul suo sistema, sul modo in cui la gente si pone, sul fatto che non trovano lavoro, o che se lo trovano sono sfruttati perchè gli danno 15 dollari l'ora!.

Per questo, vorrei fare una cosa, vorrei rispondere alla mia maniera ai vari commenti che ho letto.
Credo che a molti non piacerà cosa scriverò e sarò molto diretto e spesso brusco, ma vorrei provarci ugualmente.

L'immigrazione Australiana fa schifo sono dei buffoni, quando raggiungo i requisiti mi cambiano la legge !!

L'immigrazione non è che aspetta voi che abbiate i requisiti per darvi il benvenuto o decidere il da farsi.
Il treno è sul binario.
Se fate tardi a prendere il biglietto e al vostro arrivo al binario il treno è bello che partito... non è colpa del capostazione o delle ferrovie dello stato (anzi hanno fatto il loro lavoro) , azzarderei... nemmeno del povero pendolare, è semplicemente così, Take it or leave it !

Ci sono 10.000 asiatici che parlano un inglese peggio del mio e loro hanno il visto e a me chiedono l'IELTS, vergogna.

Forse è vero... forse no, ad ogni modo a te che ti frega?

Fintanto che continui a guardare il giardino del tuo vicino se l'erba è tagliata bene o meno, non ti accorgi che nel tuo c'è una jungla con tanto di babbuini selvaggi.
Tu pensa alla tua strada, pensa a quello che devi fare, pensa che se l'immigrazione ti ha chiesto quello, tu fallo e stai zitto e passa al prossimo passo.

E' un fare tipico italiano... 100 passano col rosso facendola franca, quello che invece prende la multa e gli stracciano la patente ha pure il coraggio di dire: "se la stracci a me allora stracciala a tutti, domani mettiti quì e fà la multa a tutti e se te ne scappa uno ti denuncio !! ".

Pensa a te invece, il tuo inglese zoppica? lo devi imparare! perchè l'immigrazione te lo chiede!, non lo vuoi imparare? (ergo non ti fermi al semaforo rosso? ) è una decisione tua, se poi ti ammazzi o ti fanno la multa non puoi dire che è colpa degli altri o che a te si e agli altri no! , nero su bianco sul sito del'immigrazione c'è scritto..."Ti verrà richiesto un esame IELTS con almeno 5 in ogni materia", punto ! Ogni polemica a riguardo non ti aggiunge un punto allo IELTS (a meno che tu non la faccia in inglese, migliorando il tuo speaking).

Non capisco perchè poi per venire in Australia mi devo sentire obbligato a spendere migliaia di dollari per imparare l'inglese... mentre i cinesi non lo parlano e hanno il visto permanente

Se in Italia gli italiani non parlano Inglese non è solo perchè... forse... non lo insegnano bene, ma anche perchè l'italiano non lo vuole studiare.

Il che dovrebbe far vergognare: un popolo come il nostro, che si loda e si sbroda, con una mentalità GLOBALE così antiquata.
Se si pensa che, per contro, paesi come la Francia, la Svizzera, la Germania... senza contare poi dei paesi del nord Europa come la scandinavia, l'Inglese lo parlano meglio del proprio slang...

Ricordo che c'è un detto: "la legge non ammette ignoranza".
L'Australia è un paese anglosassone, dove la lingua principale è l'inglese, punto, la dovete sapere e basta se non la sapete la dovete imparare.

Tra l'altro sono ben chiari quando decidi di aplicare per un visto online come il working holiday o lo student visa:
Ti dice chiaramente di ammettere :" Sono consapevole che in australia la lingua ufficiale è l'inglese", e che "... Dichiaro espressamente di rispettare i valori e le leggi australiane e lo stile di vita australiano ...".

Se avete il visto e siete in Australia, avete accettato questo, se lo accettate e poi vi lamentate... AAA BUCIARDIII !!!!

Come l'inglese lo imparate è a vostra discrezione, nessuno vi vieta di studiarlo in italia, moltissimi ragazzi si iscrivono a corsi di inglese prima di partire, altri invece decidono di farlo in Australia, dove palesemente è cento volte più conveniente per via dei costi e del risultato finale.

Ad ogni modo la scelta è la vostra, sia di non aver imparato prima l'inglese, sia di studiarlo in Italia o in Australia poi.

I Cinesi poi... indiani o quello che siano... sono sempre dei buoni capri espiatori per giustificare il risultato finale, ovvero... tu l'inglese non lo sai... e allora torno a ripetermi: il tempo che stai sprecando e ti stai facendo il sangue marcio a sparlare di persone, e etnie che non conosci, di persone che non sai la storia, non sai cosa hanno passato, ecc... non sarebbe meglio investito sopra un buon libro di inglese?

Chiedo lavoro nei ristoranti italiani e non mi prendono, poi in cucina ci sono i coreani a fare la carbonara col pollo...

Partendo dal presupposto che, solo a Sydney se apri le pagine gialle alla voce ristoranti ti perdi per quanti ce ne sono di "italiani", non sta a te decidere se il cibo è più o meno buono se fatto o no da un italiano, piuttosto preoccupati come mai tra tutti questi ristoranti, al decimo tentativo negato già butti la spugna!

Vuoi davvero cercare lavoro o stai solo simulando per tentare di essere a posto con la tua coscienza?
Certo, sono daccordo, "un'offesa alla nostra cultura", forse gli asiatici potrebbero dire lo stesso quando fai il figo e vai al ristorante cinese, ordini i noodles e pretendi di mangiare con la forchetta!

Ma, offesa o meno... lui un lavoro lo ha trovato, e mentre tu polemizzi un'altra persona ti sta fregando un'altra opportunità lavorativa da qualche altra parte, chi ci sta perdendo adesso?

Il mio consiglio? lavora su te stesso, cerca di capire per quale motivo non sei stato preso, chiedilo, tanto al limite non ti risponde, ma non lo saprai mai se non tenti.

Inoltre... caso strano... non ho mai conosciuto asiatici studenti che si lamentano del lavoro quì a Sydney... invece di sputargli addosso... studiali cerca di capire cosa fanno loro per avere successo là dove tu non lo hai!

Conoscete la storia del calabrone?
"Secondo alcuni autorevoli testi di tecnica Aeronautica, il calabrone
non può volare perchè il rapporto tra la dimensione e la forma delle sue ali e del suo corpo sono completamente sbagliate.
Ma il calabrone non lo sà e allora continua a volare ! "

Agenti di immigrazione ladri... Andate a lavorare !!

Una persona per diventare un Migration Agent in Australia deve tanto per cominciare avere determinati requisiti non facilmente ottenibili, non tutti possono diventare MA (migration agents).

Avere determinati requisiti costa e anche molto, non fanno corsi gratuiti, statene certi anzi, per dirla tutta, un MA per ottenere la sua licenza che dura un anno spende come base di partenza almeno almeno 25 / 30 mila dollari, più altre migliaia ogni anno per essere confermati, senza contare gli esami che devono dare.

Di conseguenza mi sembra più che giusto, serio e onesto, farsi pagare per una consulenza o una pratica.

Considerate anche che il migration agent è l'unico autorizzato ufficialmente dal governo per dirti quale visto puoi fare e farsi pagare per farlo.
Dopo aver fatto una ricerca del vostro visto, aver raccolto i documenti e preparato pratiche e moduli presenta la richiesta per il visto all'immigrazione.

Da quel momento in poi il vostro visto è in mano ad un case officer che si occuperà di analizzarvi se potete o no ottenere quel visto. Il migration sarà solo l'interlocutore tra voi e il case officer per l'ottenimento di ulteriore documentazione per la vostra pratica.

Il migration agent sta già lavorando, e non vi sta rubando i soldi per fare quello che vi ho detto.

Vi ruba i soldi se dice di fare un visto, si fa pagare e non lo fa, se vi iscrive ad un corso e sparisce con i soldi...
anche in questo caso la legge non ammette ignoranza ci sono dei contratti, dei siti, delle etiche di condotta, leggeteli attentamente, ma fatelo davvero, non firmate per impulso, chiedete, domandate, confrontate, così non potete dire che... "non ho letto l'asterisco!".

E se accettate... avete accettato il contratto e di farvi servire!
Potrete essere scontenti del loro operato, ma il fattore fallimento non è necessariamente colpa del migration agent.

Potrebbe anche, ma è sempre un essere umano, dopotutto siete stati voil a sceglierlo, nessuno vi ha puntato una pistola per farvi firmare il contratto o farvi servire da lui.

Con questo non dico che non esistono migration agents disonesti o che si approfittano di voi e della vostra ignoranza nella materia immigrazione, ma dopotutto siete voi che gli avete cercati, non dico che la loro disonestà è colpa vostra ma ci vuole buonsenso anche nelle scelte e bisogna prendersi anche le responsabilità delle proprie scelte.

Dopotutto il sito ufficiale dell'immigrazione è facilmente consultabile, e aperto a tutti per verificare o fare tutto da soli.

Quindi... il migration agent è un professionista, il fatto di esserlo non vuol dire che sia il migliore o il peggiore, che sia onesto o disonesto.

La scelta di usare questo professionista è vostra, nessuno vi obbliga, può essere suggerito, ma il suggerimento non è legge, la scelta spetta sempre a voi se decidete di usarlo mettendovi nella mani di questa persona, e dovete pagarla.

Altrimenti l'alternativa è fare tutto da soli, potreste riuscirci, o potreste non riuscirci, più probabile la seconda nella maggior parte dei casi.

Come si dice... ad ognuno il proprio lavoro, se decidete di fare il fai da te, sicuramente risparmiate ma non avrete mai il risultato di un professionista, oppure avrete talento e farete un eccellente lavoro.

Scegliete se prendervi il rischio o meno, in finale è il vostro futuro in ballo.

Non trovo giusto di dover rischiare di pagare migliaia di dollari tra scuole, migration agents e visti se poi non ho la certezza...

La certezza è morta prima di Gesù e non è mai resuscitata, la certezza non esiste in nulla, se esistesse la certezza nella vita non avrebbe senso, sarebbe tutto staticamente predefinito in quanto si saprebbe per certo che a tale azione corrisponde ad una reazione.

Putroppo questa reazione non è mai uguale alla precedente...ma torniamo a noi.

Sei tu che hai scelto di venire in Australia, sei tu che hai scelto di tentare di emigrare, sei tu che hai scelto di vivere la tua vita come la stai vivendo.

Nessuno ti obbliga, l'Australia è una nazione su centinaia, un continente su 5 ( o 7 ancora si deve capire !! ) uno dei tanti posti dove vivere nel nostro maltrattato ma splendidamente blu pianeta.

Il motivo perchè hai scelto l'australia è perchè cercavi un paese dove ti puoi sentire protetto dal tuo governo in fattori di sicurezza, economia e immigrazione.
In Australia lo hai trovato, però ci sono delle regole per ottenere il biglietto di ingresso, rispetti le regole? ... si?... e allora perchè ti lamenti di rispettarle?

Se ti danno tanto fastidio le sue regole, il suo modo di fare, li consideri razzisti e tutto quello che ti pare... ma perchè insisti di stare in un paese che dici che non ti vuole? Hai forse dimenticato per quale motivo stai facendo questa scelta? Pensi che la residenza in Australia sia un tuo diritto?

Sei sicuro di non essere la stessa persona che si lamenta degli immigrati in italia? che quando hanno pretese di permessi di soggiorno o lavoro, a te girano gli attributi?

Pensa se tu stai rispettando gli immigrati nel tuo paese, e ricorda che in Australia sei un immigrato, e la scelta di esserlo è la tua.

Con la differenza che molti immigrati in italia vengono da paesi dove c'è la guerra, dove c'è carestia e da paesi più poveri dell'italia.
Ricorda che tu stai tentando di emigrare da un paese che a parte momenti difficili politici non è ne in carestia ne in guerra anzi, esporta il meglio del meglio, a partire da auto e moda fino ad arrivare a scienziati con i controfiocchi, e stai tentando di venire in
Australia un paese ancora più ricco di opportunità... e chi sai tu per ritenere che questa opportunità ti spetta di diritto?

Di sicuro chi decide di emigrare in Australia non lo fa per problemi di soldi, i fatti parlano da soli, il costo di un volo difficilmente scende sui 1000 euro, se è una famiglia va moltiplicato per 4, senza contare l'alloggio appena arrivato, il mangiare e i trasporti.

Se per te solo il viaggio è un alto costo... che ti aspetti al tuo arrivo?
Non state emigrando dalla bancarotta o dalla guerra (non avreste i fondi in quel caso) , ma state emigrando da un sistema politico e sociale, e la cosa più sbagliata è accusare quello che vi dovrebbe ospitare.

O buttare schifezza su chi forse un domani potrebbe anche offrirvi un lavoro, ma dimenticavo che giustamente il lavoro vi spetta di diritto no?

Sapete che molte, moltissime aziende oggi prima di un colloquio di lavoro vi monitorizzano anche su FB?
Bravi !

Non ti suona strano che la maggior parte degli italiani che hanno la residenza permanente ti dicono che devi farti il culo per almeno 3/4 anni per ottenere un visto permanente? ricorda che quando butti veleno e sei appena arrivato... stai offendendo chi il culo se lo fa da anni.
NESSUNO CHE HA UN VISTO SPONSOR O UN VISTO PERMANENTE TI DIRA' MAI CHE PRENDERE QUESTI VISTI E' UNA PASSEGIATA.
Se te lo dicono... AAA RI BUCIARDIII !!!!


Le agenzie di studi sono tutte truffe, ti attirano col gratis e poi ti fanno pagare e anche molto


Le agenzie di studio sono degli intermediari tra te e le scuole, è evidente che se le contatti è perchè:
[LIST=1][*]hai bisogno di un corso di studio[*]hai bisogno di supporto, come le tasse, traduzioni, lavoro CV[*]hai bisogno di uno dei loro servizi[/LIST]
Che alla fine sono i servizi che il 70% delle persone che atterrano in Australia hanno bisogno.
E di fatto non ti offrono nulla che tu non sappia trovarti da solo.

Allora la domanda è... se puoi farti tutto da solo perchè le contatti?
La risposta è semplice e diretta: perchè o sei pigro e non ti va di cercarle, o non hai idea e hai bisogno di qualcuno che ti dia questi servizi e che li trovi per te, o vuoi semplicemente affidarti a dei professionisti nel campo per essere sicuri.

E' come prenotarsi il volo Italia - Australia da soli o usare una agenzia turistica. Contatti l'agenzia per gli stessi tre motivi di cui sopra, cambia solo il servizio.

Ovvio che i corsi di studio, gli alloggi e altri servizi che richiederete non sono gratis, hanno un costo e spesso può essere anche abbastanza alto come costo.
Inoltre spesso se si supera i 31 anni il visto studente è l'unico modo per venire a tastare il terreno in maniera concreta in Australia, e per farlo avete bisogno di iscrivervi a corsi di studio, e queste agenzie vi aiutano.

Ci sono agenzie che dicono di trovare lavoro... attenzione ho detto "trovare lavoro", che è importante.
Intendo che "trovare lavoro" non vuol dire che in Australia il lavoro è garantito.
In Australia, così come nel resto del mondo, il lavoro non si può garantire a nessuno, tantomeno agli stranieri, è illegale anche dirlo che il lavoro è garantito così come è illegale dire che un visto viene garantito.

Ma "garantito" è ben diverso da "trovare lavoro", il lavoro va cercato, e il successo nel trovarlo è determinato dall'impegno che una persona mette nel cercarlo.

L'impegno menzionato include anche scaltrezza, intreprendenza, e soprattutto competitività.

Avete mai pensato se siete o no competitivi? in un paese come l'Australia, per i nuovi arrivati i lavori casual sono la prima cosa da cercare: cameriere, barista, ecc... lo avete mai fatto prima? se no, fatelo in italia anche per qualche mese almeno sapete cosa significa !
e il vostro inglese? se il cuoco vi dice la parola: barramundi oppure John Dory at seventeen... e non sapete che significa... siete fuori... perchè come detto all'inizio, siete in un paese anglosassone dove l'handicap di un italiano non è nelle capacità ma nella lingua!.

Quindi ricapitolando... trovare lavoro non significa lavoro garantito, perchè se ti capita un morto di sonno davanti nemmeno i santi possono trovargli un lavoro.

Viceversa spesso questa tecnica del lavoro si traduce nella vendita del corso di inglese, certo non è onestissimo, sarebbe stato più carino dirlo all'inizio, ad ogni modo questo non significa che se voi fate il corso poi potete stare tuto il giorno sul divano aspettando che vi chiamano per un lavoro... state freschi !!! e comunque se il vostro inglese è pari a zero comunque investite su voi stessi, vi serve, a meno che non vogliate solo fare i surfisti per lavoro...io ve lo auguro !

Morale: Volete il lavoro? Alzate il culo dalla sedia davanti a facebook e andate a cercarlo col coltello in mezzo ai denti contro tutti e tutto, dovete vincere voi, perchè non tutti hanno il papino con il portafoglio a fisarmonica.

Se invece conoscete qualcuno che ha trovato lavoro, ha ottenuto la residenza permanente, o ci ha fatto i soldi con facebook, fatemelo conoscere che gli devo stringere la mano e gli offro la cena!

Riguardo al gratis... il 90% dei siti delle agenzie specificano cosa significa gratis, ad ogni modo funzionano tutte pressapoco in maniera identica, per cui cerco di spiegare in maniera generica cosa le accomuna.

Il gratis è la consulenza, ma che si intende per consulenza?
Significa informazioni sul vivere in australia e sui servizi di cui avete bisogno.

Quindi quando ti arriva una richiesta... cosa devo fare per venire in Australia? l'agente ti da le indicazioni che comprendono i visti in generale la vita e appunto l'inglese.

Questa chiaccherata e quindi l'ottenimento di un eventuale preventivo se ci sono dei servizi che il richiedente ha bisogno, è gratuita, non avete pagato nulla ma avete delle informazioni.

Anche il processo di iscrizione che l'agenzia effettua è un servizio gratuito, voi ovviamente pagate il corso, secondo le modalità e i prezzi che avete concordato.

Poi la scuola si toglie una parte del guadagno e lo riconosce all'agenzia per il lavoro effettuato.
Ripeto: è la scuola che si toglie una parte del guadagno non siete voi che avete avuto una maggiorazione, quindi...

Per la consulenza e i preventivo non avete pagato nulla... e per me significa gratis.
Per l'iscrizione e tutti i documenti non avete pagato nulla ... idem
Il costo del corso richiesto, generalmente è uguale a quello della scuola... io lo vedo niente ricarico = gratis...

Se poi... il fatto che la scuola per avergli facilitato il lavoro, e avere aiutato voi nella scelta e nei documenti ecc.. riconosce una percentuale all'agenzia, vi infastidisce così tanto... andate direttamente alla scuola e fate tutto da soli... chi ve lo impedisce?

Ma come ogni cosa ci sono i furbetti, dai su, siamo italiani dopotutto no? il furbetto è colui che ti chiede un milione di informazioni all'agenzia, ti fa fare un milione di preventivi, ti usa fino al'osso e poi sparisce per potersi iscrivere al corso da solo...tanto è gratis e loro hanno preso la parte gratis altrimenti si dovrebbero far pagare la consulenza come fa il migration agent, ma poi diventano ladri !!!! (vedi sopra)

Personalmente più che furbetto io lo chiamo pirla.
E se ti rivedi in questo mi riferisco proprio a te.
Hai fatto tanto, hai chiesto un milione di informazioni, hai testato la professionalità dell'agenzia, gli hai fatto fare i preventivi pur sapendo che non c'è ricarico e che per te il costo è indentico poi scegli di andare diretto e preparare tutti documenti da solo rischiando pure di sbagliare o di perdere l'offerta!?!
Solo perchè non volevi che lui guadagnasse la sua commissione dopo che ti ha aiutato? fattelo dire... in Australia farai strada !

Quelli che... tutta l'erba un fascio...

Poi su FB non mancano i sapientoni, coloro che sono arrivati da un mese in Australia e già sanno tutto di immigrazione, ai poveri malcapitati che chiedono informazioni rispondono per sentito dire generando e alimentando leggende metropolitane come che il working holiday è stato chiuso, oppure che gli italiani non possono più lavorare col WHV o che per prendere la patente basta andare in farmacia !!

Oppure che sparano a zero su tutti i migration agent perchè sono tutti truffatori così come le agenzie, e per condire il tutto ci mettono dentro anche associazioni, gruppi di facebook, di tutto di più, e vai ! un bel minestrone amaro !

Il bello è che esprimono pareri e opinioni su persone che nemmeno conoscono o su servizi che non hanno mai provato, quindi il sentito dire su FB è il nuovo gioco del telefono !!
Pensate che sono venuto a sapere che girano voci su di me che io lavoravo nei servizi segreti italiani e che oggi sono sotto copertura.
State attenti eh !!

Oppure che la nostra community è uno specchio per le allodole per convogliare tutto ad australianboard l'agenzia.

Peccato che la gran parte di voi che leggete... non sa nemmeno l'esistenza di australianboard come agenzia perchè la filosofia di Australianboard è quello che l'utente che ha bisogno la va a cercare non ha bisogno di invitare gente nei propri uffici con la scusa di insegnare a trovare lavoro o altro per poi vendere il corso, così come non ha bisogno di massacrare gli utenti in messaggi privati promozionali su FB per vendere il corso.

Se vuoi Australianboard la cerchi e la trovi e se vuoi la usi.
La community fornisce tutto quello che vi serve a prescindere... dalle guide alle informazioni ecc...

Voglio concludere con questo...:

[LIST=1][*]Il tempo usato su facebook nessuno ve lo restituisce, usatelo con le pinze e cercate sempre le fonti di informazioni ufficiali.[*]Ogni volta che si punta il dito per accusare qualcuno... se guardate la vostra mano ci sono 3 dita che puntano a voi... meditate.[*]Ne le agenzie ne i migration agent vi cambiano la vita se voi non fate niente a priori.[*]Il concetto di gratis esiste ancora, è vivo e vegeto, ma non dovete interpretarlo a cavolo vostro... le persone devono campare e gli introiti devono esserci, in un modo o nell'altro gli introiti ci sono, che siano attivi o passivi.[*]Siete voi che scegliete, fatelo con cura, e se sbagliate a scegliere... ci sta, ma non è colpa degli altri se fallite o sbagliate a scegliere, imparate a valutare meglio la prossima volta, come il fatto che appena scrivete su FB riguardo australia o inglese subito venite bombardati da richieste di amicizie di agenti e agenzie...
Vi stanno aiutando... o vi si stanno contendendo il portafoglio? sei tu che hai bisogno di loro... o loro di te?
Siete voi che decidete, non loro, quella finale spetta sempre a voi.[*]Siete sicuri che conviene affidare il vostro futuro a opinioni sulle pagine facebook?[*]Le grandi persone parlano di idee;
Le persone medie parlano di fatti;
Le persone piccole parlano delle altre persone;[/LIST]

Scegliete voi come usare gli strumenti di informazione e i suggerimenti, ma ricordatevi che è sempre una scelta vostra.
Adesso alzate il culo e andate a guadagnarvi la vostra residenza permanente. Nella vita ci vuole grinta !

Submit "Il Diavolo e l'acqua santa." to Facebook Submit "Il Diavolo e l'acqua santa." to Twitter Submit "Il Diavolo e l'acqua santa." to MySpace Submit "Il Diavolo e l'acqua santa." to Google Submit "Il Diavolo e l'acqua santa." to Yahoo Submit "Il Diavolo e l'acqua santa." to Digg Submit "Il Diavolo e l'acqua santa." to del.icio.us Submit "Il Diavolo e l'acqua santa." to StumbleUpon

Updated 14th March 2012 at 10:15 by Valerio

Categories
Blogs italians in Australia

Comments

  1. saradml's Avatar
    grande valerio!
  2. mark78xp's Avatar
    ben detto.

    Valerio, mi sa che ti sei imbattutto su troppi commenti per arrivare a scrivere questo post condivisibilissimo .

    Ciao
  3. Valerio's Avatar
    Ciao Mark, che fine avevi fatto?? ci sei mancato!
  4. mark78xp's Avatar
    qualche piccolo problema di salute, ora in fase di risoluzione
  5. Pagio's Avatar
    che dire, concordo pienamente!
    Mi viene da aggiungere che fra le altre cose noi italiani siamo fra i pochi fortunati che hanno a disposizione questo strumento preziosissimo che è il WH, veramente, solo poche altre nazioni hanno la possibilità di entrare in Oz e avere la possibilità di lavorare full-time sin da subito.
    Io ho conosciuto ragazzi asiatici che hanno il permanente, e per ottenerlo hanno studiato anni qui in Australia, investendo un sacco di soldi, mica glielo hanno regalato.
    Già l'inglese serve e non solo per il visto, qui serve soprattutto per lavorare, vivere e integrarsi. Per esempio, io penso che purtroppo il mio inglese non è come vorrei, spero di migliorarlo sempre più, non è solo una questione funzionale, ma anche una questione di rispetto verso le altre persone, verso chi è qui e ti ospita. Sono io che ho scelto di venire qua, e devo essere io che si impegna per riempire il gap verso gli altri.
  6. ugo85's Avatar
    Grande Valerio! condivido. Purtroppo questo succede anche per chi vuole "emigrare" verso le altre mete più famose tipo Londra, per la quale io ho avuto un'esperienza positiva, mentre tutti dicono che non si trova lavoro... quindi ripeto, son d'accordo con te.
  7. wetpaint's Avatar
    Vale' hai ragione. Dietro il sipario di feisbuk si nasconde un ignoranza atroce e malcelata!
    Basta fare un copia e incolla e postare frasi celebri e il gioco e' fatto...ma che hanno nella zucca i criceti?
    Le parole serieta',coerenza e onesta' sembra siano state bandite per sempre dallo zingarelli ( aggiungerei anche i congiuntivi e il Lei che si dava ad una persona piu' grande per una questione di rispetto!).
    Oggi me rode quindi zero tolleranza, ma hai fatto un centro da 5 km con una freccetta!
    Bravo ancora.
  8. manuelwild's Avatar
    L'ho sempre saputo che ci nascondevi il fatto di lavorare alla Farnesina!!

    Come si fa a non darti ragione? come si fa a non condividere tale pensiero? è semplice, non si fa.
    Hanno già detto tutto gli altri, mi limito a dire Grazie Valerio.
  9. Valerio's Avatar
    il mio nome è Bond... mori Bond !
  10. Roberto Draghi's Avatar
    Complimenti Valerio, condivido al 100% e aggiungo le tue parole valgono anche per la Nuova Zelanda... integralmente.
  11. stephano's Avatar
    valerio le tue parole sono dure.... dure e dirette... direi AUSTRALIANE...... ma sonoq ueste le cose con le quali bisogna fare i conti..... grazie ,...... i successi danno forza ma con gli insuccessi si impara in che cosa possimao fare molto meglio!
  12. Daniela68's Avatar
    leggo solo ora questo blog e sevo dire che concordo, come gli altri prima di me, al 1000 x 1000 le parole "onestissime" di Valerio.
    Di meglio non si poteva dire. E davvero non capirò mai perchè i ns connazionali devono sentirsi "fregati" se qualche intermediario guadagna facendo il proprio lavoro onestamente. Lo dico a ragion veduta perchè per 5 anni ho lavorato in agenzia viaggi... ragazzi è la stessa situazione che Valerio ha dipinto per i migration agent.. gente che ti entra in agenzia pretende migliaio di info e preventivi e poi non solo si arrangia da solo in internet (e vabbè) ma te lo viene pure a dire e ti chiede consiglio se ha fatto la scelta giusta, o ti chiede se nel caso qualcosa non andasse bene poi tu puoi fargli da "risolutore dei problemi".. e tutto questo perchè secondo loro non è giusto che le agenzie (di viaggi o migration che siano) non devono guadagnare su di loro!! ma scusate e secondo questi geni del ns secolo gli intermediari su cosa dovrebbero guadagnare? o dovrebbero lavorare per la gloria?? mah... tutto questo un po' mi disgusta lo ammetto!
    E poi non dimentichiamoci chi, e non solo su fb, sa tutto dell'australia e quando gli riferisci la tua intenzione di trasferirti eccoli a sparar sentenze.. la più usata "ma dove vai che tanto tutto il mondo è paese... sono in crisi pure loro che ti credi?... ma pensi di trovare qualcosa di meglio?... e solitamente chi dice questo è facilissimo che, non solo non sia mai uscito dall'Italia, ma manco dal suo natio paesello!!! ed è convinto invece di sapere tutto!
    Forse qualcuno ci sarà che si illude di trovare le strade lastricate d'oro ed i datori di lavoro che si azzuffano per suonare alla tua porta ed offrirti il miglio lavoro del mondo (per il quale magari nemmeno hai le competenze) e costoro sono sicuramente quelli che tornano a casa mesti e poi sparano a zero sull'Au... ma se è vero che migliaia di nostri connazionali, non solo hanno avuto il coraggio di mollare tutto e cambiare vita, ma sono anche riusciti in pieno a farlo e nel miglior modo possibile e tutt'ora risiedono ancora nella terra dei canguri (vedi i miei cugini che alla domanda "tornereste in Italia?".. beh meglio non dica il gesto che hanno fatto ma potete ben immaginarvelo) vuol sicuramente dire che quespe persone sono fra quelli "giusti"! che non demordono e che cercano di migliorare il loro status... e sinceramente spero presto di poter essere tra di loro!
    Sul discorso inglese o lingue straniere lasciamo perdere.. in Italia da questo punto di vista siamo ancora agli albori del medioevo!!
  13. aleilbiondo's Avatar
    Dopo tante e tante opinioni, spesso agli antipodi, è giusto dire una volta per tutte che non si tratta di una passeggiata.
    Che c'è da pianificare per bene, magari rivolgendosi anche ad un esperto, senza farsi prendere da falsi entusiasmi perchè "tanto peggio che in Italia non può andare".
    Noi, io e la mia convivente, vorremmo innanzitutto migliorarci investendo su noi stessi.A cominciare dalla lingua e continuando con i corsi professionali.
    In merito agli specchietti per allodole ho letto io stesso su un altro forum un messaggio di un agente, o presunto tale, che invitava un un altro utente a contattarlo in privato dopo che quest'ultimo aveva posto alcune domande in pubblico.
    E' difficile distinguere chi getta l'amo aspettando che il pesce abbocchi da chi offre effettivamente un servizio valido senza promettere il paradiso in terra.In questo spesso la rete da una mano,basta cercare recensioni e opinioni di chi si è già affidato ad alcune di queste "famose" agenzie.
    Io così facendo ne ho appena scartata una.
  14. Andy.88's Avatar
    Grande Valerio!
    Che dire, la mentalità generale italiana è una brutta malattia (da cui per fortuna non tutti sono affetti!), tutti sono sempre pronti a fare i conti in tasca alla gente ma nessuno riesce ad avere una visione critica su se stesso!

    E' ovvio che nessuno ti regala niente e la gente che cerca di fregarti c'è ovunque! Sta solo a noi ponderare bene le nostre scelte!

    Concordo in pieno su tutto! E soprattutto su FB!

    Complimenti!
  15. AEMILIANVS's Avatar
    Grande Valerio!!!
    Che dire, mi hai scucito le parole di bocca...
    ci tengo a sottolineare il fattore inglese...
    dato che c'è ancora qualcuno che chiede"Ma devo sapere l'inglese per vivere in australia?!?!"
    "Certo che NO tanto li i cinesi parlano cinese i koreani koreano i tedeschi tedesco e gli austrliani ti capiscono, pensa sono cosi bravi in australia che parlano pure con i coccodrilli"....
    scusate lo sfogo

    La mia ragazza non parlava affatto inglese, siamo andati insieme in un corso con insegnante madrelingua (London!!!)
    lei ha cominciato da una classe io da un altra, ovvio che studieremo li al nostro arrivo ma partire con una marcia in piu i primi tempi credo sia fondamentale...fatto sta che ora per tenerci in allenamento abbiamo impostato la lingua di ogni apparecchio di casa su English, ci mandiamo sms in English e al telefono si parla in English, al ristorante si parla AUSSIE!!!

    Spero solo che i bimbi minchia non invadano la terra di OZ non saprei piu dove fuggire -.-'

    Per il resto spero che la natura faccia il suo corso ed elimini i piu deboli(ignoranti)
    amen
  16. Valerio's Avatar
    Grazie a tutti per i commenti ragazzi, divulgate!!!!
  17. lordshinva's Avatar
    Natttttttttttttttttttttttt che il Nat sia con te
  18. muffy30's Avatar
    uahuuuuuu
    quann ce vo ce vo!!

Trackbacks

Total Trackbacks 0
Trackback URL:

#